rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Calcio

Minacce e tentata aggressione a Capobianco, Ghirelli: "Episodio vergognoso e inqualificabile"

Le parole del Presidente della Lega Pro: "Il calcio è un gioco che deve portare insegnamenti di gioia, divertimento e civiltà. La Lega Pro condanna senza se e senza ma questi episodi di violenza"

Il Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, esprime la ferma condanna di tutta la Lega Italiana Calcio Professionistico in relazione agli episodi di violenza, minacce e tentate aggressioni accaduti ad Avellino negli ultimi due giorni che hanno riguardato il settore giovanile biancoverde ed in particolare il responsabile delle giovanili dell’ U.S. Avellino Giuliano Capobianco.

“E’ vergognoso e inqualificabile che genitori di giovani calciatori arrivino a minacciare il responsabile del club nel quale gioca il figlio perché quest’ultimo non viene fatto giocare. Il calcio è un gioco che deve portare insegnamenti di gioia, divertimento e civiltà. La Lega Pro condanna senza se e senza ma questi episodi di violenza totalmente agli antipodi con i principi fondamentali del nostro calcio. Esprimiamo massima solidarietà all’Avellino Calcio ed al suo dirigente Giuliano Capobianco, augurandoci che anche la giustizia ordinaria faccia i giusti approfondimenti del caso” dice il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e tentata aggressione a Capobianco, Ghirelli: "Episodio vergognoso e inqualificabile"

AvellinoToday è in caricamento