menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un regalo di Natale per l'Avellino: battuta la Vibonese 1-0

Ultima vittoria dell'anno per i biancoverdi, grazie a un rocambolesco autogol di Vitiello al 7' della ripresa: un successo che vale il terzo posto, in coabitazione con altre tre squadre

L'Avellino vede Babbo Natale e il terzo posto della classifica del girone C della Serie C. Allo stadio "Partenio-Lombardi", i lupi si impongono di misura sulla Vibonese, con il punteggio di 1-0, nel match valevole per la diciassettesima giornata della regular season.

La cronaca del match

Avvio promettente dei padroni di casa che, al 5', vanno vicini al gol dagli sviluppi del primo calcio d'angolo della gara: schema D'Angelo-Tito, l'esterno fionda la sfera nell'area e Riccardo Maniero, di testa, manda di poco la palla alta sulla traversa. Tre minuti più tardi, lo stesso Maniero recrimina per un contatto sospetto da rigore a opera di Sciacca: situazione che si ripresenta, sessanta secondi dopo, a parti invertite, con Parigi che protesta per un contrasto irregolare in area biancoverde. Al 22', è la Vibonese ad andare vicinissima al gol: Ciotti, dalla destra, serve Filippo Berardi che anticipa Rocchi e spara addosso a Forte, che ci mette una pezza. Al minuto 29, è Giorgio Tumbarello ad andare vicino al gol, ma il suo tiro è centrale e l'estremo difensore biancoverde blocca con facilità. Non si segnalano ulteriori azioni degne di nota, pertanto le due squadre vanno a riposo sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa, come già ribadito in precedenza, l'Avellino vede Babbo Natale: è Leandro Vitiello, centrocampista della compagine calabrese, a vestirne i panni, al 7' della ripresa quando, nel tentativo di allontanare una palla messa in mezzo da una rimessa laterale, batte in maniera rocambolesca, con un colpo di testa all'indietro, un incolpevole Marson. La frittata è fatta, in quanto la Vibonese accusa il colpo e non riesce a creare più pericolose azioni di gioco, se si eccettua la conclusione di Laaribi, al 16' del secondo tempo, facile da bloccare per Forte. Gli ospiti si scoprono, alla ricerca del gol che non arriva e l'Avellino può approfittarne: al 37', Emanuele Adamo fa tutto da solo e, dopo una serie di dribbling in posizione centrale, scaglia una sassata da 25 metri che sfiora il palo. Nei minuti di recupero, è il neoentrato Vincenzo Plescia a tentare il colpo del pari, ma la sfera va ben sopra la porta difesa dall'estremo difensore biancoverde.

Non accade più nulla e, dopo ben sei minuti di recupero, il signor Fabio Natilla di Molfetta decreta la fine delle ostilità. Finisce 1-0, per la gioia dei calciatori biancoverdi e dell'allenatore Piero Braglia. I biancoverdi, con questo successo, salgono a quota 27 punti, agganciando ben altre tre squadre in terza piazza: Catanzaro, Catania e Teramo. E proprio dalla sfida contro gli abruzzesi, il prossimo 10 gennaio, partirà il 2021 dei lupi: un anno che, si spera, possa riservare tantissime sorprese ai tifosi biancoverdi.

Avellino-Vibonese 1-0: il tabellino

AVELLINO-VIBONESE 1-0

MARCATORI: 7' st Vitiello aut. (A).

AVELLINO (4-4-2): Forte; Rizzo (6' st Silvestri M.), Miceli, Silvestri L., Rocchi; Adamo, D'Angelo, Bruzzo (6' st Burgio; 44' st Dossena), Tito; Bernardotto (19' st Fella), Maniero (19' st Santaniello). A disp.: Pane, Leoni, Nikolic, Errico. All.: Braglia.

VIBONESE (3-5-2): Marson; Mahrous (32' st Plescia), Redolfi, Sciacca; Ciotti, Tumbarello (26' st La Ragione), Vitiello (32' st Prezzabile), Laaribi, Rasi; Berardi (39' st Spina), Parigi. A disp.: Mengoni, Falla, Leone, Ambro, Mancino, Grillo, Di Santo. All.: Galfano.

ARBITRO: Sig. Fabio Natilla della sezione di Molfetta.

ASSISTENTI: Sig.ri Antonio Lalomia della sezione di Agrigento, Stefano Galimberti della sezione di Seregno, Matteo Centi della sezione di Viterbo (quarto uomo).

AMMONITI: 17' pt Rizzo (A), 2' st Vitiello (V) e 25' st Redolfi (V) per gioco scorretto.

NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 3-5. Recuperi: 0' pt, 6' st.

Secondo tempo

51' st - Non succede più nulla! L'Avellino batte la Vibonese con il punteggio di 1-0 e chiude con una vittoria il 2020. A decidere la gara, una rocambolesca autorete di Leandro Vitiello al 7' della ripresa.

48' st - Ancora la Vibonese, con Plescia, su sponda di Prezzabile, tenta la conclusione, ma la palla si alza e va ben lontana dallo specchio della porta.

47' st - Altro tiro dalla bandierina: stavolta è Forte a uscire prodigiosamente e a far suo il pallone.

46' st - Corner per la Vibonese, la retroguardia biancoverde allontana di nuovo in angolo.

46' st - Pericolo in area biancoverde: Plescia tenta la rovesciata, incontrando dapprima la deviazione di un calciatore biancoverde e, poi, la linea dell'angolo.

45' st - Il quarto uomo indica sei minuti di recupero.

44' st - Dura poco più di mezz'ora la gara di Riccardo Burgio: mister Braglia lo richiama in panchina per schierare Alberto Dossena. Con questa sostituzione, l'Avellino ha terminato gli slot a sua disposizione.

42' st - Sanitari in campo per soccorrere Luigi Silvestri, rimasto a terra dopo uno scontro di gioco.

39' st - Quarta sostituzione per gli ospiti: esce Filippo Berardi, entra Marco Spina.

37' st - Bellissima iniziativa personale di Adamo: l'esterno destro di centrocampo si accentra e, dopo un paio di finte, fa partire una conclusione da 25 metri che sfiora il palo sinistro della porta difesa da Marson.

34' st - Calcio di punizione per l'Avellino: dalla sinistra, Tito scaglia la palla verso il mezzo, Redolfi allontana.

32' st - Altro doppio cambio per gli ospiti: mister Galfano ha deciso di giocarsi il tutto per tutto, schierando bomber Vincenzo Plescia al posto di Amir Mahrous. Entra anche Prezzabile, rimpiazzando Vitiello.

26' st - Primo cambio per la Vibonese: esce Tumbarello, entra La Ragione.

25' st - L'arbitro Natilla estrae il giallo per Redolfi: il capitano della Vibonese punito per la troppa irruenza in un contrasto di gioco con un avversario in maglia biancoverde.

19' st - Nuovo doppio cambio per i lupi: escono Gabriele Bernardotto e Riccardo Maniero, entrano Giuseppe Fella ed Emanuele Santaniello. Mister Braglia cambia volto al suo attacco.

18' st - Terzo corner della gara per gli uomini di mister Galfano: alla battuta Laaribi, allontana di testa Maniero, rimasto a terra dopo un duro contrasto di gioco con Redolfi.

16' st - Risponde la Vibonese, con una conclusione dalla distanza di Laaribi: nessun problema per Forte, che si accartoccia e fa sua la sfera.

7' st - Incredibile autogol, a opera di Leandro Vitiello: sugli sviluppi di una rimessa laterale, l'esperto centrocampista rossoblù, nel tentativo di allontanare la sfera di testa, va all'indietro verso Marson, spiazzandolo sul secondo palo. Avellino fortunatamente in vantaggio: 1-0.

7' st - GOOOOOOOOOOOAAAAL DELL'AVELLINO!!!!

6' st - Prime due sostituzioni per l'Avellino: Marco Silvestri prende il posto di Agostino Rizzo, già ammonito. Sempre a centrocampo, Riccardo Burgio sostituisce Michele Bruzzo.

4' st - Parigi serve Rasi in area, Forte sale in cielo a smanacciare la sfera e a sventare ogni minaccia.

2' st - Arriva la seconda ammonizione della gara, la prima per la Vibonese: a incassarla è Leandro Vitiello.

1' st - Cross di Adamo dalla destra, sospetto tocco con il braccio da parte di un difensore della Vibonese: l'intervento viene giudicato regolare, in quanto l'arto risulta essere attaccato al resto del corpo.

0' st - Si riparte! Il signor Natilla fischia la ripresa delle ostilità.

Primo tempo

45' pt - Il quarto uomo non indica minuti di recupero e, pertanto, il signor Natilla può fischiare la fine del primo tempo. Si va al riposo sul punteggio di 0-0.

38' pt - Avellino che si rende di nuovo pericolosa dalla bandierina: a svettare più alto di tutti, stavolta, è Bruzzo, la cui inzuccata è però imprecisa.

34' pt - Scintille in campo tra Tito e Sciacca: il calciatore dell'Avellino voleva che il suo avversario mettesse la palla fuori, in seguito all'atterramento di D'Angelo, rimasto dolorante.

29' pt - Risponde l'Avellino con Bruzzo che, di sinistro, impegna Marson: il portiere calabrese non riesce, in due tempi, a far sua la sfera e i biancoverdi guadagnano, così, il secondo corner dell'incontro.

27' pt - Assist a cercare Berardi, allontana di testa Miceli, sulla ribattuta Tumbarello scarica un destro che va dritto in porta. La conclusione è centrale e Forte non ha problemi a bloccare la sfera.

21' pt - Sull'azione successiva, Forte esce di pugni, la sfera viene recuperata da Rasi che, di controbalzo, non riesce a inquadrare lo specchio. Che rischio per i lupi.

20' pt - Clamorosa occasione per la Vibonese: Ciotti mette la palla in mezzo verso Berardi, il quale riesce ad anticipare Rocchi e a impegnare seriamente Forte. La palla finisce in calcio d'angolo.

20' pt - Ottima incursione di Bruzzo sulla sinistra che cerca Bernardotto, ma l'attaccante biancoverde non riesce ad arrivare sulla sfera.

18' pt - Primo tiro dalla bandierina anche per gli ospiti: schema a cercare Rasi, l'esterno di centrocampo calcia verso l'area ma Forte è attento ed esce a bloccare la sfera.

17' pt - Arriva la prima ammonizione della gara: la rimedia Rizzo, reo di aver fermato irregolarmente l'attaccante Parigi in corsa verso la porta.

10' pt - Un altro intervento dubbio, stavolta in area biancoverde: Parigi cade, ma il signor Natilla è fermo nelle sue intenzioni e dice che si può continuare.

9' pt - Bernardotto recupera palla e, di poco da fuori dell'area, lascia partire un violentissimo rasoterra di destro che sfiora solo il palo.

9' pt - Maniero finisce a terra in area di rigore, probabilmente strattonato da Sciacca: l'arbitro Natilla lascia proseguire. Vibranti le proteste dei calciatori e della panchina biancoverde.

5' pt - Primo calcio d'angolo della gara, in favore dei lupi: schema tra D'Angelo e Tito, l'esterno di sinistra fa partire un cross in mezzo all'area calabrese, Maniero svetta più alto di tutti e colpisce di testa, mandando la sfera di poco alta sulla traversa.

0' pt - Partiti! L'arbitro Natilla di Molfetta fischia l'inizio dell'incontro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende sotto l'1 l'Rt medio italiano, in Campania quello più basso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento