Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Oltre l'ostacolo e la metà campo: l'Avellino batte il Palermo 1-0

I biancoverdi si aggiudicano il match contro i rosanero con un pazzesco gol da distanza siderale di Luigi Silvestri al 4' della ripresa. Il Bari è, ora, a -1

Un rocambolesco gol di Luigi Silvestri permette all'Avellino di arginare lo scoglio Palermo. Allo stadio "Partenio-Lombardi", nel match valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C, i biancoverdi si impongono di misura sulla compagine rosanero: 1-0 il risultato finale in favore dei lupi, una vittoria importantissima per la classifica del campionato di Serie C, girone C.

La cronaca del match

Partita difficile per i biancoverdi nei primi minuti di gioco: l'intraprendenza della compagine rosanero, evidente soprattutto nel pressing asfissiante e in un maggior possesso palla operato dagli uomini di mister Boscaglia, inizia a rendersi palese al 5' del primo tempo, con una conclusione dalla distanza di Francesco De Rose, respinta da Forte. L'estremo difensore viene impegnato anche un quarto d'ora più tardi, quando Mamadou Kanoute, dopo aver recuperato palla a ridosso del centrocampo, si avventa verso la porta e, dalla destra, calcia rasoterra e centralmente. Gli uomini di mister Braglia escono alla distanza, prima con un calcio piazzato battuto da Fabio Tito, al 23', di controbalzo, che incontra l'intervento decisivo di Pelagotti, e poi con una conclusione di Giuseppe Carriero all'interno dell'area, dove l'estremo difensore dei siciliani si fa, comunque, trovare attento.

Nella ripresa, però, accade l'impensabile: al 4', su un colpo di testa ad allontanare la sfera di Andrea Accardi, il difensore biancoverde Luigi Silvestri, da oltre la metà campo, fa partire un incredibile pallonetto che, dopo aver rimbalzato a terra, soprende Alberto Pelagotti e finisce la sua corsa in rete. Vantaggio dei lupi, con Silvestri letteralmente sommerso da tutti i suoi compagni di squadra, increduli ma, al tempo stesso, ebbri di gioia per l'incredibile colpo di genio misto a follia del centrale di difesa biancoverde. La rete presa a bruciapelo dalla compagine siciliana raffredda le iniziative degli uomini di mister Boscaglia che, al minuto quindici del secondo tempo, passa a un più offensivo 4-2-3-1, con l'inserimento di Rauti al posto di Broh. L'iniziativa del Palermo, tuttavia, si rivela sempre più sterile, e l'unica occasione degna di nota è un tiro dalla distanza, ancora di De Rose, al 20', con Forte che manda la sfera in angolo. L'Avellino può approfittarne in un paio di occasioni in contropiede. Al 29', Gabriele Bernardotto fa a sportellate con Somma e Palazzi ed entra in area, ma è quest'ultimo ad avere la meglio e ad allontanare la sfera. Sei minuti più tardi, Giuseppe Carriero, indisturbato, sulla destra, mette in mezzo una sfera troppo potente per il neoentrato centravanti biancoverde. Situazione che si ripete, a parti invertite, a quattro minuti dal termine del tempo regolamentare, dove un lungo traversone dalla destra per Andrea Saraniti non viene arpionato con destrezza dal centravanti rosanero.

Alla compagine siciliana, non bastano nemmeno i cinque minuti di recupero concessi dal signor Gualtieri di Asti per raddrizzare le sorti dell'incontro. L'Avellino si aggiudica il duello contro il Palermo e sale a quota 41 punti, avvicinandosi ancor più al Bari, sconfitto oggi in casa dalla Viterbese (0-1) e fermo a quota 42. Sabato 13 febbraio 2021, alle ore 17:30, complice anche il turno di riposo che verrà osservato dai galletti, i biancoverdi avranno la possibilità di scavalcare la seconda forza del campionato, in occasione del durissimo derby in programma al "Menti" di Castellammare contro la Juve Stabia.

Avellino-Palermo 1-0: il tabellino

AVELLINO-PALERMO 1-0

MARCATORI: 4' st Silvestri L. (A).

AVELLINO (3-5-2): Forte; Illanes, Miceli, Silvestri L.; Ciancio (35' st Rizzo), Aloi, Carriero, D'Angelo, Tito (30' st Adamo); Fella (23' st Bernardotto), Maniero (30' st Santaniello). A disp.: Pane, Dossena, Rocchi, Baraye, De Francesco, Errico, Silvestri M.. All.: Braglia.

PALERMO (4-3-3): Pelagotti; Accardi (38' st Crivello), Palazzi, Somma, Doda (23' st Almici); De Rose, Broh (15' st Rauti), Luperini; Kanoute (23' st Silipo), Saraniti, Valente (38' st Floriano). A disp.: Fallani, Lancini, Peretti, Odjer, Martin. All.: Boscaglia.

ARBITRO: Sig. Matteo Gualtieri della sezione di Asti.

ASSISTENTI: Sig.ri Dario Garzelli della sezione di Livorno, Francesco Santi della sezione di Prato, Fabio Natilla della sezione di Molfetta (quarto uomo).

AMMONITI: 14' pt Carriero (A), 17' pt Illanes (A) e 37' st De Rose (P) per gioco scorretto.

NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 4-4. Recuperi: 1' pt, 5' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre l'ostacolo e la metà campo: l'Avellino batte il Palermo 1-0

AvellinoToday è in caricamento