Avellino-Lanusei 2-0, un anno fa i Lupi tornavano in Serie C

Il 12 maggio 2019 i biancoverdi trionfarono nello spareggio di Rieti

Ci sono vittorie che hanno una grande importanza, a prescindere dalla categoria in cui giochi o dal blasone dell'avversario che affronti. Ciò che importa realmente è questi successi, con il passare del tempo, non svaniranno mai, portando con sé quel bagaglio di ricordi e sentimenti positivi che il gioco del calcio è in grado di suscitare, proiettando una squadra calcistica e i suoi tifosi nella gloria eterna di questo sport.

Esattamente un anno fa, il 12 maggio 2019, l'Avellino batteva il Lanusei con il punteggio di 2-0, conquistando la promozione in Serie C e l'immediato ritorno tra i professionisti. 

Gli antefatti: dall'inattesa esclusione dalla B all'incredibile rimonta sui sardi

Tutto ciò avveniva a distanza di soli nove mesi dalla tremenda notizia dell'esclusione dell'Unione Sportiva Avellino dal campionato di Serie B: una notizia che gettò nello sconforto una piazza intera, costretta a ripartire dai dilettanti, dieci anni dopo il primo fallimento nel 2009, in una situazione alquanto paradossale e in tempi brevissimi per costituire una rosa competitiva.

Nel giro di poche settimane, la nuova Calcio Avellino Ssd riuscì ad allestire un organico in grado di competere, sulla carta, per la vittoria del girone G della Serie D. In qualità di allenatore per la rinascita del club biancoverde fu scelto Archimede Graziani, mentre la carica di direttore sportiva veniva affidata al giovanissimo Carlo Musa.

I lupi partirono molto bene nelle prime giornate di campionato ma, a causa di una flessione sul finire del girone d'andata, culminata con la clamorosa sconfitta interna contro il Trastevere (1-4), Graziani venne esonerato, lasciando spazio a Giovanni Bucaro. Grazie al cambio della guida tecnica e ai nuovi innesti richiesti dal tecnico palermitano, l'Avellino riuscì a compiere un'incredibile rimonta nella seconda parte di stagione, vincendo le ultime dieci gare della regular season e agganciando il Lanusei a quota 83 punti in classifica al primo posto.

Non bastava, però, agli irpini, il vantaggio conseguito negli scontri diretti contro i sardi (2-1 all'andata al "Partenio-Lombardi", 0-2 al ritorno al "Lixius"): per decretare la vincitrice del girone G, serviva un'ultima vittoria, nello spareggio in campo neutro in programma il 12 maggio 2019, allo stadio "Centro d'Italia-Manlio Scopigno" di Rieti.

Il trionfo con le reti di De Vena e Tribuzzi

Per l'occasione, il capoluogo sabino venne letteralmente invaso dai tifosi irpini, provenienti da ogni angolo del Paese. Due quarti dello stadio "Centro d'Italia-Scopigno" si tinsero di biancoverde, in uno scenario rievocante le magiche trasferte degli anni della Serie A o, comunque, sfide disputate in categorie nettamente superiori.

Il pubblico irpino doveva dimostrare, ancora una volta, ai suoi beniamini che l'Avellino non meritava quei palcoscenici e che, in situazioni di questo tipo, il dodicesimo uomo poteva diventare un fattore aggiunto. E infatti, gli uomini di mister Bucaro disputarono una partita perfetta, annullando le iniziative della compagine sarda e sconfiggendola con il punteggio di 2-0. Di Alessandro De Vena, al 39' del primo tempo, e Alessio Tribuzzi, al 4' della ripresa, le reti che permisero alla compagine calcistica biancoverde di abbandonare l'inferno della Serie D, dopo soli nove mesi.

La promozione in terza serie fu accompagnata, qualche settimana dopo, dalla conquista della Poule Scudetto al "Renato Curi" di Perugia, nella finale contro il Lecco (3-1 d.c.r.) che ha consegnato, all'Avellino, il tricolore che ancora oggi porta sulla propria maglia.

A distanza di un anno dal trionfo nello spareggio di Rieti, rivivamo il tabellino di questa memorabile sfida.

Avellino-Lanusei 2-0, il tabellino

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero, Parisi; Tribuzzi, Matute, Di Paolantonio (40' st Buono), Da Dalt (44' st Ciotola); De Vena (37' st Sforzini), Alfageme (18' st Gerbaudo). A disp.: Lagomarsini, Mentana, Carbonelli, Omohonria, Dondoni. All.: Bucaro.

LANUSEI (4-3-3): La Gorga; Kovadio (35' st Sicari), Congiu (12' st Girasole), Esposito, Carta; Demontis, Ladu, Likaxhiu (19' st Mastromarino); Jo. Tenkorang (11' st Quatrana), Bernardotto (30' st Bonu), Floris. A disp.: Chingari, Righetti, Ja. Tenkorang, Nannini. All.: Gardini.

ARBITRO: Di Marco di Ciampino. Guardalinee: Di Maio-Voytyuk.

MARCATORI: 39' pt De Vena, 4' st Tribuzzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NOTE: spettatori 4500 circa. Ammoniti: Esposito, Dionisi, Matute, Morero. Angoli: 5-2 per l'Avellino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni di giugno pagate in anticipo: in Campania aumenteranno le minime

  • Decreto Rilancio, da oggi IVA zero sui dispositivi di protezione: ecco quali

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento