menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arbitri avellinesi sempre più in alto

Soddisfatto il presidente Saverio Zaccaria: "Nel 75° anno della nostra sezione, i frutti della programmazione si cominciano a vedere"

Si conclude la stagione 2014/2015 degli arbitri avellinesi. Come da tradizione, l’inizio di luglio è il momento di tracciare un bilancio dell’annata sportiva appena trascorsa. A Roma la consueta conferenza stampa indetta dall’AIA ha visto delle ottime risultanze per gli arbitri avellinesi, che vanno a formare gli organici nazionali.

Nella stagione prossima calcherà i campi della Lega Pro l’assistente Nicola Nevio Spiniello, 28 anni, originario di Grottolella, che dopo tre ottime annate in serie D raggiunge questo ambito traguardo. Si aggiunge al collega Pierluigi della Vecchia, che sarà al terzo anno di permanenza in CAN PRO. Un altro grande traguardo è quello di Domenico De Girolamo, arbitro avellinese ventiquattrenne, che dopo due anni di CAI si dimostra pronto ad affrontare il difficile ma allo stesso tempo prestigioso campionato di serie D, raggiungendo il collega Fabio Mattia Festa, che sarà al secondo anno.

Ed in CAN D c’è posto anche per un assistente, Carmine Picariello, di Avellino, 26 anni, che ha ben figurato in eccellenza in questa stagione. Anche per gli osservatori c’è gloria: raggiunge la CAI Antonio Ruggiero, 46 anni, avvocato, cui spetterà un ruolo molto importante nell’ambito della formazione degli arbitri che si affacciano in ambito nazionale. I risultati sono ottimi anche a livello regionale: promossi in eccellenza  gli arbitri Luigi Junior Palmieri e Francesco Vitale, e l’assistente Paolo Cipolletta, che vanno a rafforzare un organico già corposo di irpini.

Sarà promozione invece per gli arbitri Emanuele Coluccino, Angelo Pragliola e Paolo Roselli. La prima categoria invece darà spazio a dei giovanissimi: Simone Palmieri, Stefano Roselli, Giacomo Gallo e Luca Zoina, e agli osservatori Antonio Selvetella e Alfredo della Porta. Buoni risultati anche per il calcio a 5, che vede la conferma alla CAN 5 di Giuseppe Galasso, e a livello regionale la promozione di Gino Di Nobile in C1, e di Bruno Oreste Junior e dell’osservatore Carmine Marinelli in C2.

Soddisfatto il presidente Saverio Zaccaria: “Nel 75° anno della nostra sezione, i frutti della programmazione si cominciano a vedere: avremo una buona rappresentanza in campionati importanti come la Lega Pro e la serie D, e alla base abbiamo un serbatoio molto importante per aumentare ancora in futuro questa presenza. Stiamo lavorando alacremente sugli arbitri, di comune accordo con l’AIA, grazie alla quale i nostri arbitri hanno potuto incontrare nel corso dell’anno anche personaggi come Marco Guida (arbitro internazionale), Carmine Russo (arbitro di CAN A) Lorenzo Manganelli (assistente internazionale)che hanno contribuito enormemente alla loro formazione. Il nostro impegno sarà ancora quello di migliorare, con l’obiettivo di portare un arbitro avellinese sui campi di serie A e B”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento