rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
social Bagnoli Irpino

"Nero di Bagnoli": migliaia di turisti in Irpinia per degustare tartufo, castagne e prodotti tipici del Laceno

La 44esima edizione dell'evento enogastronomico più atteso dell'autunno si è conclusa tra la soddisfazione dell'amministrazione comunale e l'entusiasmo dei tantissimi partecipanti provenienti da tutta la regione

È  calato il sipario sulla 44esima edizione del “Nero di Bagnoli - Sagra della castagna, del tartufo e dei prodotti tipici del Laceno".

"Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per un evento che si è rivelato, ancora una volta, l’evento principe dell’autunno Irpino - scrive l'amministrazione comunale - un appuntamento che ormai ha raggiunto una notorietà nazionale e che ha richiamato, come al solito, migliaia di turisti, visitatori, amanti e appassionati non soltanto della buona tavola ma anche di tutte le attività che sono state proposte all’interno della manifestazione. Nei sei giorni dell’evento è stato infatti possibile scoprire ed apprezzare le bellezze artistiche ed architettoniche di Bagnoli come le diverse chiese, il castello Cavaniglia, i palazzi gentilizi, il centro storico, “La Giudecca” e la famosa fontana del “Gavitone”. 

È stata una manifestazione grandiosa, e nonostante migliaia di persone hanno affollato le strade del paese, non si sono registrati particolari disagi o disservizi. Tutti hanno avuto la possibilità di vivere la sagra con allegria e divertimento, ma è doveroso tener presente che una manifestazione di tale portata si realizza grazie anche al lavoro e sacrifici da parte di tanti, che meritano rispetto ed incoraggiamento.

E se ci è consentita qualche considerazione, o di esprimere un suggerimento, è di fare in modo per il futuro di organizzare la manifestazione più ricca in particolare di storia e di cultura locale. Ma per il momento godiamoci lo straordinario successo della edizione appena trascorsa, successo che si rinnova ogni anno in maniera sempre maggiore.

Un grazie alla Proloco, al Posto Medico, alla Pietas, al Responsabile della sicurezza, sempre presente e vigile, ed a chi ha avuto il delicato compito della vigilanza, alle forze dell’ordine e Polizia municipale, ed a tutte le associazioni che hanno collaborato con competenza e professionalità alla buona riuscita della manifestazione. 

Un grazie, infine, a tutti i cittadini Bagnolesi. Con pazienza e tolleranza per i disagi che ne derivano, contribuiscono a realizzare un evento unico ed inimitabile dell’autunno Irpino e di promozione straordinaria del nostro paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nero di Bagnoli": migliaia di turisti in Irpinia per degustare tartufo, castagne e prodotti tipici del Laceno

AvellinoToday è in caricamento