menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buona Sanità ad Avellino: i benefici dell'Anestesia Neurassiale sul paziente

Il 7 e l'8 settembre anestesisti da tutta Italia al convegno sulla nuova tecnica medica e le sue forme applicative


Il 6 e il 7 settembre si riuniranno ad Avellino, presso l’Hotel Belsito, circa 200 Anestesisti-Rianimatori provenienti da tutta Italia per discutere di Anestesia Neurassiale e di tutte le sue forme applicative. Da circa due anni ormai presso l'AORN San Giuseppe Moscati di Avellino è diventata di uso frequente questa particolare tecnica anestesiologica che prevede l'esecuzione di interventi chirurgici complessi in pazienti svegli o con semplice sedazione.
Il Convegno è il primo evento dedicato all'Anestesia Neuroassiale, alle sue attuali applicazioni e soprattutto alle possibilità per il futuro anche in termini di benefici per il paziente. 
La tecnica, non nuova, è la cosiddetta Anestesia Neurassiale distinta in Epidurale e Subaracnoidea, Continua o Single Shot, ed è utilizzata comunemente ma a scopo antalgico nel postoperatorio. La novità è che viene eseguita in pazienti anziani da sottoporre ad interventi di Chirurgia Addominale Maggiore (Gastrectomia, Duodenocefalo Pancreasectomia, Cistectomia, Colectomia) che frequentemente sono affetti da altre patologie di gravità tale (Diabete Mellito, Ipertensione Arteriosa, Cardiopatie di varia natura, Insufficienza Respiratoria, ecc.) che altrimenti andrebbero eseguiti in Anestesia Generale, che fino a qualche anno fa era considerata il Gold Standard per questi pazienti, con tutti i rischi che ne possono derivare.
In questo modo il paziente è in grado addirittura di parlare con gli operatori o, in qualche isolato caso, assistere al proprio intervento attraverso i monitors dislocati in Sala Operatoria.

I casi eseguiti  ad Avellino con tale tecnica sono circa 60. Tutto ciò è reso possibile dalla Alta Professionalità e dalla ottima collaborazione fra i componenti dell'Equipe non solo di Sala ma anche dei Reparti di degenza dove poi i pazienti vengono inviati a termine procedura chirurgica. L'occasione di parlare di Buona Sanità al Sud, ed in questo caso ad Avellino, è motivo di profondo orgoglio e soddisfazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento