rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Ultima seduta consiliare: bilancio ok, Nargi tiene testa all'opposizione

Alla fine del  consiglio comunale è stato richiesto ai consiglieri presenti di consegnare i badge

Nel giorno del suo compleanno, la sindaca facente funzioni Laura Nargi si trova ad affrontare un'opposizione particolarmente vivace e polemica durante l'ultima seduta consiliare di questa amministrazione. A partire da domani, salvo improbabili ripensamenti di Gianluca Festa, che ha tempo fino al primo pomeriggio per ritirare le sue dimissioni, si conclude ufficialmente la consiliatura e martedì subentra il commissario prefettizio. Nel frattempo, l'aula è chiamata a votare il Documento Unico di Programmazione 2024-2026 e il Bilancio di Previsione.

La sindaca Nargi prende la parola per relazionare sul documento, sottolineando il lavoro svolto dalla giunta Festa per il risanamento dei conti. Riconosce il ruolo della maggioranza nel votare per il piano di riequilibrio nel 2019, evitando il dissesto che minacciava la città. Rivendica il merito dell'amministrazione Festa nel ripianare i conti, consentendo ora la programmazione di una vera città del futuro. Sottolinea il sostegno finanziario straordinario fornito alla città durante la sua amministrazione. Non nasconde il disagio causato dalle tensioni recenti, ma rimarca l'importanza dei cinque anni di lavoro svolto, nonostante l'assenza in aula del sindaco.

Durante la seduta, si registrano momenti di vivaci discussioni e qualche imbarazzo in giunta riguardo alle richieste dell'opposizione. Il consigliere Pd Nicola Giordano propone di eliminare dal Documento Unico di Programmazione tutti i progetti di finanza relativi alla gestione di servizi affidati ai privati, ma il punto di maggiore attrito riguarda la realizzazione del nuovo stadio Partenio-Lombardi. Nonostante le tensioni, il Documento Unico di Programmazione passa con 14 voti a favore, 7 contrari e 1 astenuto.

Successivamente, l'aula approva il contratto "in house" a favore dell’Azienda Città Servizi, prima di dedicarsi al Bilancio di Previsione. Quest'ultimo viene votato con l'inserimento, su proposta del consigliere Giordano, di 20.000 euro per interventi di eliminazione delle barriere architettoniche. Infine, viene approvato all'unanimità il Regolamento per la destinazione e l'utilizzo dei beni sequestrati o confiscati. Al termine del consiglio comunale, viene richiesto ai consiglieri presenti di consegnare i badge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima seduta consiliare: bilancio ok, Nargi tiene testa all'opposizione

AvellinoToday è in caricamento