rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica

Stati generali sull'ambiente in Campania, De Luca: "5 milioni di tonnellate di ecoballe eliminati entro il 2023"

Le parole del Presidente della Regione Campania in diretta da Palazzo Santa Lucia: "Guardiamo ai prossimi mesi e alle prossime scadenze come a un'occasione straordinaria, per mettere in campo politiche strutturali e realizzare un'economia circolare"

Intervenuto nel corso della conferenza stampa di presentazione del Green Med Symposium, in programma dall’8 al 10 giugno alla Stazione Marittima di Napoli, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha tracciato il punto della situazione riguardante gli stati generali sull'ambiente.

"Abbiamo risolto un problema tra Italia e Tunisia, la Campania non c'entrava nulla"

"Il Green Med Symposium nasce da un'idea del nostro Assessore all'Ambiente, il Vicepresidente Bonavitacola, dopo la visita di qualche mese fa a Ecomondo" spiega il Governatore. "Saranno presenti, a Napoli, delegazioni della Spagna, della Tunisia, del Marocco, della Grecia e della Turchia: sarà un evento di rilievo a livello internazionale. Qualche mese fa, abbiamo risolto un altro problema che coinvolgeva i rapporti diplomatici tra Italia e Tunisia, la Campania non c'entrava nulla. Un problema di credibilità dell'Italia, soprattutto in termini di impegni assunti e non mantenuti dal nostro Paese". 

"Avremo un numero di progetti PNRR pari a quello della Lombardia, speriamo che le risorse siano dispari"

"Anche noi vorremmo adottare questa filosofia, venendo da anni, decenni di ritardi e ideologismi paralizzanti che ci hanno impedito di affrontare uno dei temi decisivi dello sviluppo dei nostri territori" continua De Luca. "Avremo un numero di progetti, previsti dal PNRR, pari a quello previsto in Lombardia. Speriamo che le risorse siano dispari, ovviamente a vantaggio della Campania. Guardiamo ai prossimi mesi e alle prossime scadenze come a un'occasione straordinaria, per mettere in campo politiche strutturali e realizzare un'economia circolare nella nostra regione. Entro il 2023, avremo fatto il miracolo di eliminare 5 milioni di tonnellate di ecoballe".

"Vogliamo fare della Campania la regione ambientalmente più avanzata d'Italia"

"Per qualche decennio, l'immagine non solo della Campania, ma dell'Italia intera, era rappresentata dalle montagne di ecoballe e dalla camorra. Ci siamo proposti l'obiettivo di risolvere definitivamente il problema e fare della Campania la regione ambientalmente più avanzata d'Italia, dal punto di vista dei controlli (terreni agricoli, falde acquifere, emissioni atmosferiche) e dell'impiantistica necessaria a reggere un'economia circolare. Con l'entrata in funzione dell'impianto di Giugliano, credo che riusciremo a risolvere completamente la sanzione europea, ed è un secondo miracolo che mi permetto di rivendicare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stati generali sull'ambiente in Campania, De Luca: "5 milioni di tonnellate di ecoballe eliminati entro il 2023"

AvellinoToday è in caricamento