Politica

Cade la Giunta a Prata, Massimo Vassallo va all'attacco: "L'ex sindaco vive una realtà parallela"

"Fa specie apprendere dalle testate giornalistiche che l’oramai ex sindaco ci chieda le spiegazioni delle dimissioni"

Fa specie apprendere dalle testate giornalistiche che l’oramai ex sindaco ci chieda le spiegazioni delle dimissioni.

Fa specie poiché dobbiamo immaginare che lui viva in una REALTÀ PARALLELA nella quale infangare, per mesi, la reputazione di un consigliere (come uomo, prima ancora che come politico) sia all’interno della stessa maggioranza sia all’esterno, spettegolando con qualche concittadino, sia consentito.

Una REALTÀ PARALLELA nella quale tentare di aggredire fisicamente l’allora vicesindaco in carica (credeteci, c’è mancato un pelo!) urlando “io sono il sindaco e posso fare quello che voglio”, sia consentito.

Una REALTÀ PARALLELA, quella in cui vive l’ex sindaco, nella quale, dopo aver dipinto, a più riprese, un uomo (tuo compagno di viaggio nella vita politica) come una persona “da allontanare dalla vita amministrativa”, si ritiene che il tutto possa essere cancellato, come fosse una spugna, mediante l’invio di un semplice messaggio dal seguente tenore: “ci vediamo in comune, le vacanze sono finite”.

Ignorare le motivazioni che ci hanno spinto a questo gesto sofferto ed estremo, significa, appunto, vivere questa REALTÀ PARALLELA nella quale questo genere di episodi “diventa” lecito, condivisibile...quasi di routine e non merita né censure né tantomeno un semplice “mi dispiace”. (scuse? E perché mai…!)

Vivendo questo genere di REALTÀ (appunto, PARALLELA) e non la nostra COMUNE/TERRENA, è normale che lui non immagini nemmeno lontanamente quali potrebbero essere state le motivazioni della nostra decisione di dimetterci. La sua richiesta di spiegazioni è, in tal senso, emblematica!

Noi avevamo 2 alternative: calarci nella sua REALTÀ PARALLELA e combattere con le stesse armi (immaginate dove saremmo finiti…prima su un ring di pugilato e poi dinanzi alla Procura della Repubblica) oppure continuare a vivere la nostra realtà COMUNE/TERRENA, bannare come irricevibili e becere le accuse (no comment sulle aggressioni fisiche) e salvaguardare la nostra dignità come uomini e come politici. Abbiamo scelto la seconda…anche se con un grosso grosso grosso magone allo stomaco!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade la Giunta a Prata, Massimo Vassallo va all'attacco: "L'ex sindaco vive una realtà parallela"

AvellinoToday è in caricamento