Regionali, Ciarcia (PD) punta sull'automotive: "Asset strategico in Irpinia da 60 anni"

Il candidato alle regionali con la lista del Partito Democratico è stato ospite del circolo a Pratola Serra: "Da parte nostra, massimo impegno per consolidare e rilanciare l’Automotive in Irpinia"

«L’automotive è un asset strategico dell’Irpinia da quasi 60 anni. Dalla FIAT alla FCA, la presenza in provincia di Avellino della casa automobilistica torinese ha dato impulso, qualificandola, alla infrastruttura industriale di un territorio che oggi deve scommettere sull’innovazione nei settori metalmeccanico, manifatturiero e della trasformazione».

Ospite del Circolo PD, il candidato al consiglio regionale ad Avellino nella lista del Partito Democratico ha sottolineato il peso decisivo degli stabilimenti irpini FCA per il futuro industriale locale, «proprio mentre l’Alta Irpinia con le iniziative produttive sull’alluminio e di ricerca applicata sul 5G sarà protagonista nei settori dell’Automotive e della Mobilità in Italia e nel mondo.

 Introdotto dal segretario cittadino del PD, Luca Cafasso, che ha ripercorso le tappe dello sviluppo industriale in provincia di Avellino, Michelangelo Ciarcia a Pratola Serra ha annunciato «il massimo impegno del Partito Democratico nei prossimi giorni, mesi e anni per consolidare e rilanciare l’Automotive in Irpinia, mentre è in corso uno storico processo di transizione tecnologica del settore verso elettrico, idrogeno, automazione, connessione». «L’Irpinia sta già facendo la sua parte a Lioni, Nusco e Flumeri. Grazie alla Regione Campania - presieduta da Vincenzo De Luca - e alla Filiera Nazionale dell’Auto - l’ANFIA del presidente Paolo Scudieri – a Lioni sorgerà un laboratorio internazionale di ricerca applicata. Il progetto BORGO 4.0 ridisegnerà con il 5G e l’alta connettività il concetto stesso di mobilità e trasporto, scrivendo pagine di futuro negli stessi luoghi dove 40 anni fa il terremoto portò morte e distruzione».

Contemporaneamente, ha aggiunto, occorre prendere atto con soddisfazione della «ritrovata appetibilità della provincia di Avellino per investimenti internazionali a lungo termine, dimostrata dalla joint venture tedesca – cinese – italiana realizzata a Nusco, dove inizierà la produzione industriale di innovativi componenti in alluminio per l’industria automobilistica europea».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo «va aggiunta la ripartenza della Industria Italiana Autobus, rilanciata dal Governo e dalla Regione Campania con un programma ambizioso che vede lo stabilimento di Flumeri fiore all’occhiello del nuovo marchio». Spiegando che «le premesse di un rilancio industriale ci sono e vanno colte fino in fondo, l’Irpinia a Pratola Serra con FCA e il suo indotto può avere un ruolo in questo laboratorio del nuovo Umanesimo, citando un’espressione adoperata dall’ing. Paolo Scudieri a Morra De Sanctis, quando nell’ottobre scorso ha presentato al Premier Giuseppe Conte il programma del Borgo 4.0».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione, ecco il nuovo modulo da scaricare

  • Incidente mortale in moto: chi era Maria, professionista dal "gran cuore"

  • Decathlon Mercogliano, partono i colloqui di lavoro per l'imminente apertura

  • Incidente fatale sull'A16, muore un 25enne irpino

  • Mentre a Napoli monta la rivolta, Avellino si svuota alle 23.00

  • In Campania divieto di andare nelle seconde case, ma ok agli spostamenti regionali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento