menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum, vince il "Sì": cosa cambia in Parlamento

La vittoria sul No è stata netta

Vince il “Sì”. Il taglio dei parlamentari, sostenuto con forza dal Movimento 5 Stelle, sarà realtà. A deciderlo gli oltre 46milioni di italiani chiamati alle urne. Il “Sì” si è imposto con una percentuale del 69,64 %, mentre il “No” ha conquistato solo il 30,36 %.

Cosa succede con la vittoria del “Sì”

Con la vittoria del Sì, la composizione del Parlamento cambierà a partire dalla prossima legislatura: il numero dei parlamentari alla Camera dei Deputati sarà ridotto da 630 a 400; al Senato invece da 315 a 200. Anche il numero dei parlamentari eletti all’estero verrà tagliato: saranno 8 e non più 12 i deputati e 4 e non più sei i senatori. Se vince il “Sì” i senatori a vita nominati saranno in numero di 5 al massimo. Muteranno anche i regolamenti di Camera e Senato soprattutto per le elezioni del CSM, del Capo dello Stato e dei giudici della corte costituzionale. Le funzioni di entrambe le camere restano le stesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento