menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preziosi: "Riformare macchina amministrativa"

La proposta

 Il candidato a sindaco di "La svolta inizia da te", Dino Preziosi, illustra le proposte finalizzate a rendere più efficiente la macchina burocratica comunale, partendo dalla convinzione che «i dipendenti del Comune sono il motore dell’attività amministrativa e un personale efficiente e motivato garantisce sicuramente alti livelli di produttività. Noi puntiamo quindi a ricreare all’interno di Palazzo di Città un sistema virtuoso di produttività, efficacia ed efficienza, in cui agli organi politici, a cui l’ordinamento assegna l’onere delle scelte, compete un’azione che non sia inquinata dall’esclusiva gestione del consenso, ma volta a favorire la meritocrazia a tutti i livelli».

«In questo senso occorre valorizzare e incentivare le tante competenze presenti negli uffici di piazza del Popolo – spiega - ed eliminare la modalità delle premialità a pioggia, che non fa differenza di merito. Perciò, intendo creare un sistema di valutazione a cui è collegato il sistema di attribuzione degli incentivi, in base al principio della trasparenza e della meritocrazia, tenendo in debita considerazione le singole performance, e monitorare in modo continuo i risultati, che saranno pubblicati per favorire un incremento della produttività. I dirigenti saranno quindi valutati in base all’effettiva attuazione degli obiettivi e dei programmi definiti con atti d’indirizzo e non con premi a cascata che sono altamente disincentivanti. La stessa cosa si deve fare con le posizioni organizzative».

«Il Comune deve diventare la casa dei cittadini – dichiara Preziosi -, un luogo dove trovare risposte e soluzioni rapide e concrete. Perciò, sarà istituito il consigliere delegato al quotidiano, sarà incrementato il sistema della pubblicità degli atti, con la realizzazione di un nuovo sito web istituzionale a cui si aggiungerà l’utilizzo dei social network, oltre all’apertura di un’info point a cui i cittadini potranno rivolgersi. È parte dell’idea di Avellino smart city, che si realizza anche attraverso la semplificazione del dialogo fra amministrazione e cittadini e prevede, nel complesso, azioni mirate che riguardano la mobilità, l’inclusione, la qualità della vita e l’energia, puntando a un cambiamento – conclude - che si basa una stretta relazione fra pubblico e privato, in cui i cittadini svolgono un ruolo chiave».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, nuovo decesso al Frangipane: muore 64enne

  • Cronaca

    Shock a Quadrelle, suicida il 25enne Saverio Fiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento