rotate-mobile
Politica Pratola Serra

Pratola Serra, pre dissesto e vendita stadio comunale: le richieste e le proposte di Terra Nuova

Il gruppo di opposizione rafforza le sue posizioni e presenta all’Amministrazione Comunale due specifiche richieste

In merito al dibattito in corso sulla situazione economica-finanziaria e sulla vendita dello Stadio Comunale “M. De Cicco” di Pratola Serra, vicende strettamente correlate, il gruppo di opposizione “Terra Nuova” rafforza le sue posizioni e presenta all’Amministrazione Comunale di Pratola Serra due specifiche richieste. Andiamo per ordine:

- La Deliberazione di Giunta Comunale n. 21 del 06/03/2023 “APPROVAZIONE PRECONSUNTIVO esercizio 2022 e applicazione al bilancio provvisorio 2023 delle quote vincolate dell’avanzo di amministrazione 2022 presunto (art. 187 del d.lgs. 267/2000)” presenta, come parte integrante, un allegato A “Prospetto del RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE presunto 2022” (NON PUBBLICATO SULL’ALBO PRETORIO ON-LINE del Comune di Pratola Serra). Abbiamo chiesto di prenderne visione e dalla lettura dello stesso abbiamo notato che MANCA un dato fondamentale, e cioè il FONDO DI CASSA AL 1° GENNAIO 2022. Un dato rilevante che, inserito nel prospetto, modifica in modo sostanziale sia L’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE sia il totale della PARTE DISPONIBILE. Alla luce di ciò, con nota prot. n. 2061 del 20/03/2023, abbiamo richiesto all’Amministrazione Comunale di RETTIFICARE, CON URGENZA, il succitato allegato A, inserendo il Fondo di Cassa al 01/01/2022.

- In merito alla vicenda della vendita dello Stadio Comunale “M. De Cicco” che stà destando scalpore e dispiacere tra la popolazione, ribadiamo che si tratta di una SCELTA da parte dell’Amministrazione Comunale e NON di un obbligo dettato dal piano di riequilibrio (pre-dissesto). In primis perché non vi è nessuna approvazione del suddetto piano da parte della Corte dei Conti eppoi, perché, dalla lettura della Determina del Settore IV Tecnico n. 42 del 14/03/2023,già in data 9 Febbraio 2023, il Sindaco, riscontrando una nota del Responsabile del Settore IV Tecnico – Manutenzione, Patrimonio, LL. PP. Programmazione, Edilizia Scolastica, DÀ IL VIA LIBERA alla vendita dello Stadio, pur potendo scegliere altro immobile di proprietà comunale, così come dal Documento Unico di Programmazione approvato dai Commissari. Stiamo facendo degli approfondimenti in quanto abbiamofondati dubbi sulla procedura utilizzata, ritenendo necessario un passaggio preliminare in Consiglio Comunale, essendo il patrimonio sportivo nella parte INDISPONIBILE DELL’ENTE e, una eventuale VENDITA, richiede preliminarmente una “DECLASSIFICAZIONE” del bene.

Allo stesso tempo, è doveroso ricordare che lo Stadio Comunale è stato donato al Comune da nostri concittadini che, mossi dalla passione per lo sport e dall’amore verso il proprio paese, hanno sostenuto importanti sacrifici anche economici. In ragione di questo è NECESSARIO un controllo sul contenuto dell’atto di donazione dello Stadio all’Ente, per verificare l’esistenza o meno di eventuali clausole che ne impedissero la vendita. Alla luce di tutto ciò, abbiamo presentato, con nota prot. n. 2060 del 20/03/2023, formale richiesta di accesso agli atti amministrativi per prendere visione ed estrarre copia dell’atto di donazione al Comune di Pratola Serra e di ogni altra eventuale documentazione relativamente all’acquisizione dello Stadio Comunale “M. De Cicco” a proprietà comunale.

E’ importante precisare che il Bando di vendita dello Stadio Comunale è stato già approvato e pubblicato con Determina del Settore IV Tecnico n. 42 del 14/03/2023. Questa notizia ha destato, come dicevamo in precedenza, dispiacere e tristezza nella comunità anche perché non più tardi del 9 Marzo 2023 (un mese dopo il via libera dato dal Sindaco alla vendita dello Stadio) con un post sulla propria pagina Facebook, l’Amministrazione Comunale Pratola Serra si rendeva disponibile a ricercare soluzioni alternative, dichiarando: “Ben vengano, quindi, soluzioni che al momento non vediamo ma che tutto malgrado continuiamo a cercare e ricercare”.

Proprio perché l’Amministrazione ha voluto, forzatamente, correlare la SCELTA di vendere il campo sportivo alla situazione economico-finanziaria dell’Ente, nei prossimi giorni protocolleremo formale proposta all’Ente di SOSPENDERE IL BANDO DI ALIENAZIONE DELLO STADIO COMUNALE “M. DE CICCO” FINO ALL’APPROVAZIONE, IN CONSIGLIO COMUNALE, DEL BILANCIO CONSUNTIVO, in modo da fare definitiva chiarezza su entrambe le questioni.

Crediamo si tratti di una proposta dettata dal buon senso che, se accettata, possa dare una risposta definitiva ai tanti interrogativi e fornire alla popolazione i giusti elementi per valutare la bontà o meno delle scelte amministrative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pratola Serra, pre dissesto e vendita stadio comunale: le richieste e le proposte di Terra Nuova

AvellinoToday è in caricamento