Politica divisa su zona Rossa, Ciarambino plaude e Mastella tuona: "Un ingiustizia per Avellino e Benevento"

Il sindaco di Benevento non ha gradito lo “sgarbo” di Roberto Speranza

"La Campania zona rossa è il risultato delle nostre battaglie a tutela delle vite umane. Non dobbiamo fermarci, ma lavorare per potenziare sistema regionale allo stremo"

E’ quanto dichiara la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino a margine della notizia che dispone il lockdown per la Campania. 

Duro attacco di Ciarambino al Governatore De Luca 

“Non mi soffermo a commentare chi, in un momento così drammatico per la mia regione, osa addirittura invocare una crisi di Governo, che avrebbe effetti devastanti in uno scenario che richiede assoluta compattezza e collaborazione a ogni livello istituzionale. In queste ore – rivela Ciarambino – mi stanno scrivendo in tanti per ringraziarci per aver reso possibile questo risultato, che servirà certamente a salvare vite umane. Ora però non dobbiamo fermarci. Il Governo e tutti noi esponenti delle istituzioni abbiamo il dovere e l’opportunità di utilizzare questo tempo per intervenire potenziando, con ogni risorsa possibile, l’intero sistema sanitario regionale, a partire dalla creazione di una rete di assistenza territoriale, completamente assente nella mia regione. La mia prossima richiesta al Governo sarà di intervenire fortemente sulla sanità campana, la cui gestione degli ultimi anni ci ha portato a una situazione disastrosa, supportando la mia gente anche sotto il profilo socioeconomico. Ora – conclude la vicepresidente del Consiglio regionale – è il momento di dimostrare che siamo donne e uomini di Stato al servizio dei cittadini e a tutela dei loro diritti”.

Politica divisa: Ciarambino plaude, Mastella tuona

L'esponente dei Cinque Stelle dunque plaude all'ordinanza emessa dal Ministro Speranza che per alcuni sindaci non tiene conto delle differenze tra le città con una curva epidemiologica critica, ma non grave. Il sindaco Clemente Mastella, infatti, è durissimo:

"La Campania in zona rossa è un’ingiustizia per le aree interne di Benevento ed Avellino. Che Benevento, che ieri non ha avuto nessun morto, sia zona rossa come Napoli - ha sottolineato il sindaco - la ritengo una scelta improvvida e immotivata. Dica il ministro della Salute da quali dati scientifici trae l’indicazione di zona rossa per Benevento. Il suo consulente Ricciardi, che ne capisce di certo più di lui, aveva ipotizzato per la Campania una scelta diversa e chirurgica: Napoli zona rossa, altre aree no”.

Mastella critica il Ministro Speranza 

Inoltre il sindaco di Benevento non ha gradito lo “sgarbo” di Roberto Speranza, che avrebbe telefonato a Luigi De Magistris per metterlo al corrente della decisione riguardo al lockdown:

“Se è vero che il ministro ha informato il sindaco di Napoli che la Campania, e non Napoli, sarà zona rossa, ritengo questa forma di comunicazione un atto scorretto istituzionalmente. O il ministro telefonava all’Anci Campania o ai sindaci dei comuni capoluogo oppure non si comprende la ragione di questo improprio e maleducato modo di fare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

  • Coronavirus in Irpinia, sono 194 i positivi di oggi: altri 38 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Rinviata l'apertura di Decathlon a Mercogliano

Torna su
AvellinoToday è in caricamento