rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Politica

Piantedosi è il nuovo Ministro dell'Interno, Festa: "Il giusto riconoscimento"

L'irpino Matteo Piantedosi è il nuovo Ministro dell'Interno. È questo l'incarico affidato dal nuovo premier Giorgia Meloni all'ex prefetto delle città di Roma e Bologna, le cui origini sono strettamente legate al territorio della provincia di Avellino

L'irpino Matteo Piantedosi è il nuovo Ministro dell'Interno. È questo l'incarico affidato dal nuovo premier Giorgia Meloni all'ex prefetto delle città di Roma e Bologna, le cui origini sono strettamente legate al territorio della provincia di Avellino. 

Sulla nomina si è espresso il sindaco di Avellino Gianluca Festa: "Con grande gioia, soddisfazione e anche con grande orgoglio Piantedosi credo abbia ricevuto il giusto riconoscimento a una carriera grazie alla quale sul campo ha dimostrato il suo valore le sue competenze e si è meritato insomma questo importante riconoscimento. Lo ricordiamo prefetto a Bologna, capo di gabinetto del Ministro degli Interni, ovviamente prefetto di Roma, ricordiamo che era nella rosa dei papabili quali capo della polizia. Tra l’altro ancora in giovane età, quindi nel pieno delle sue energie riveste questo ruolo che credo svolgerà non solo nel migliore dei modi ma darà anche lustro all’Irpinia, insomma c’è un po’ di campanilismo in questa nomina. Lui ha sempre dimostrato, durante il suo percorso professionale, la assoluta appartenenza alle istituzioni e anche un equilibrio. Non ha mai fatto distinzione tra colore partitico e politico, è sempre stato molto equilibrato e molto attento alle dinamiche. Ha svolto in maniera istituzionale sempre bene il suo ruolo. Credo anche per questo sia stato scelto, perché è una garanzia dovendo ricoprire anche un ruolo importante per il Paese, a cui serve oggettivamente essere garante di tutti, oltre che della sicurezza", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piantedosi è il nuovo Ministro dell'Interno, Festa: "Il giusto riconoscimento"

AvellinoToday è in caricamento