rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica

Festa diffida la Regione Campania: "Dichiari la conformità del Piano di Zona"

La lettera del sindaco di Avellino: "Il mancato trasferimento delle suddette risorse causerà l'interruzione dell'erogazione dei servizi ai cittadini del territorio di riferimento"

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, in data odierna, si è rivolto alla Regione Campania, diffidandola a dichiarare la conformità del Piano di Zona, pena "l'interruzione dell'erogazione dei servizi ai cittadini del territorio di riferimento". Ecco il testo integrale:

I - Con riferimento al procedimento di cui all'oggetto, alla luce del decreto del Tar, n. 1652/2021 Reg. Ric., con il quale è stato comminata la sospensione del decreto presidenziale di nomina dei tre Commissari ad acta, si ritiene opportuno rappresentare quanto segue. In data 18.10.2021, l'Azienda consortile A04 ha "concluso la presentazione online del Piano Sociale di Zona IV PASR 1° anno".

II - Detto Piano è stato redatto e (ri)trasmesso al fine di superare ogni criticità opposta da codesta P.A. con la delibera di G.R.C. n. 334 del 20.07.2021, con la quale è stato chiesto all'Azienda deducente di provvedere all'approvazione del Piano di Zona e Pal e della conseguente trasmissione agli uffici regionali secondo le modalità usualmente adottate (piattaforma SIS)”.

III - Essendo l'approvazione di detto Piano necessaria alla prosecuzione delle attività in corso ed alla relativa programmazione, si diffida codesto Ente a concludere rapidamente il procedimento e dichiarare la conformità del Piano di Zona e PAL I annualità IV PSR, presentato sull'apposita piattaforma in data 18.10.2021 e, quindi, conseguentemente a liquidare il saldo delle risorse del Fondo nazionale politiche sociali e del Fondo regionale nonché il Fondo Povertà delle corrispondenti annualità spettanti al suddetto Ambito territoriale.

Il mancato trasferimento delle suddette risorse, infatti, come anche da Codesto Ente evidenziato nella DGR n. 462 del 19.10.21, causerà l'interruzione dell'erogazione dei servizi ai cittadini del territorio di riferimento, per la quale, eventualmente, ci si riserva la possibilità di adire le Autorità giudiziarie competenti essendo palese l'interruzione del pubblico servizio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa diffida la Regione Campania: "Dichiari la conformità del Piano di Zona"

AvellinoToday è in caricamento