rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

PD Avellino: “Rivendichiamo la dignità del nostro partito”

“Carissimo On. David Ermini, ci vediamo costretti a scriverti visto il perdurare di una situazione di stallo divenuta ormai insopportabile"

Carissimo On. David Ermini, ci vediamo costretti a scriverti visto il perdurare di una situazione di stallo divenuta ormai insopportabile.

Crediamo nostro diritto, nonché nostro dovere, rivendicare la dignità del Partito Democratico in provincia di Avellino.  Certamente il PD irpino non merita una condizione di commissariamento il cui approdo ad oggi è quanto mai nebuloso.

La nostra storia è fatta di grandi battaglie, di momenti laceranti, di vittorie e di sconfitte ma sempre nella dignità di una appartenenza e di una militanza.

Dalla sua fondazione ad oggi, abbiamo sempre eletto gli organismi di partito (assemblea, segretario e direzione) con momenti magari anche di aspra dialettica interna ma sempre nel rispetto delle regole democratiche, dello Statuto e del Regolamento. Oggi invece ci troviamo in una condizione di profondo smarrimento.

Rivendichiamo il diritto/dovere di dire a quanti hanno chiesto di iscriversi al nostro partito, già con il tesseramento 2016, se la loro iscrizione è stata ratificata attraverso la definizione della platea degli iscritti e se, quindi, possono esprimere, nella loro qualità di iscritti, valutazioni sulla politica del nostro partito.

Eppure questa provincia ha creduto ai valori del Partito Democratico, dando ad esso un consenso sempre crescente, che ha visto nell’ultimo congresso nazionale (con una platea congressuale definita e certificata)  un consenso per l’attuale segretario di circa il 75%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD Avellino: “Rivendichiamo la dignità del nostro partito”

AvellinoToday è in caricamento