Politica

Festa: "L'Avellino Summer Fest è un successo, moltissime presenze e totale sicurezza"

Il primo cittadino ha risposto ad Avionica, in merito alla situazione di degrado registrata al Casino del Principe: "Quelle stanze sono in gestione all’associazione, il mio giudizio è impietoso"

“Stiamo cominciando a raccogliere i frutti del nostro lavoro – dichiara il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, a margine dell’inaugurazione del “Lupo Pub Bistrot”. Il progetto in questione rientra nell'accordo tra 14 giovani start-up e il Comune di Avellino. I progetti sono stati finanziati con i fondi PICS (bando da 840mola euro) – abbiamo voluto premiare le eccellenze locali, ma anche e soprattutto tutti coloro che volevano scommettere sulle proprie capacità e anche sulle grandi potenzialità del nostro centro storico. Questo locale ne è la testimonianza; con un ragazzo che ha scelto di tornare in Irpinia, ha scelto di tornare ad Avellino e d'investire nella sua terra. Questo rappresenta un successo anche per le politiche che abbiamo messo in atto da qualche mese”.

Troppo disfattismo tra gli avellinesi?

“In generale, ritengo ci sia una piccola nicchia di avellinesi che, oggettivamente, non ha niente di meglio da fare che criticare tutto quello che fanno gli altri. La stragrande maggioranza della comunità è viva e attiva. Con giovani pronti a dare moltissimo a questa terra. Pian piano stiamo superando anche questa sparuta minoranza che rappresenta solo sé stessa”.

L’Avellino Summer Fest continua. Qual è il suo bilancio, fino a questo momento?

“Sicuramente eccezionale, almeno per due motivi: la grande partecipazione che abbiamo registrato da parte delle persone, e poi  per l’organizzazione e la sicurezza con cui si sono svolti gli eventi. Siamo partiti con qualche pregiudizio. Alcuni si domandavano perché avessimo deciso di organizzare eventi. Ebbene, io rispondo a queste persone dicendo che l’estate andava movimentata. Ovviamente con ordine, ma è stata una estate all’insegna della qualità. Come detto, abbiamo avuto molte presenze ma il rispetto è stato totale. Abbiamo ricevuto i complimenti anche dalle stesse forze dell’Ordine”.

Parlando di giovani e luoghi di aggregazione, sta facendo grande rumore la polemica nata con Avionica e il presunto stato di degrado in cui verserebbe il Casino del Principe. Qual è la sua posizione?

“Sono state due vicende diverse, in realtà: la prima parla di un intervento dovuto da parte della polizia municipale a causa dell’organizzazione di uno spettacolo che, stando a quanto mi è stato riferito, non aveva nessun tipo di autorizzazione. In periodo di pandemia, ovviamente, non si possono consentire questo tipo di attività e in queste condizioni. La seconda vicenda, invece, riguarda la gestione della struttura. La documentazione che mi è stata fornita presentava fotografie che parlavano da sole. Le stanze oggetto di quella situazione di degrado assoluto – in base alla documentazione cui sono in possesso – sono in gestione all’associazione e prese in carico dal presidente Luca Cioffi. Se loro hanno altri documenti saremo ben lieti di analizzarli. Ovviamente, al di là di una naturale difesa d’ufficio, mi sembra tutto talmente chiaro e il mio giudizio è assolutamente impietoso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa: "L'Avellino Summer Fest è un successo, moltissime presenze e totale sicurezza"

AvellinoToday è in caricamento