Sabato, 15 Maggio 2021
Politica

Fratelli d'Italia Bonito: "La giunta prende tempo per l'intitolazione della piazza ad Alfredo Covelli"

La protesta del circolo territoriale: "Alfredo Covelli è stato uno tra i firmatari della nostra tanto calpestata Costituzione"

Fa discutere, a Bonito, la questione riguardante l'intitolazione della piazza centrale del comune irpino all'on. Alfredo Covelli, ancora oggi annoverato tra i firmatari della Costituzione Italiana.

Ecco la nota del circolo territoriale di Fratelli d'Italia Bonito contro la giunta guidata dal sindaco Giuseppe De Pasquale.

La nota

Con il presente comunicato, il circolo territoriale Fratelli d’Italia Bonito, vuole evidenziare la propria insoddisfazione rispetto ad un tema assai caro ai Bonitesi e a quanti hanno un minino di onestà intellettuale. 

Nella giornata dell’11 agosto – presso la sala consiliare del Comune di Bonito – si è tenuto il consiglio comunale. Tra i temi posti all’ordine del giorno vi era anche la petizione che questo circolo, insieme con Gioventù Nazionale ha proposto ovvero l’intitolazione della piazza centrale del Paese all’On. Prof. Alfredo Covelli. 

Faticoso è stato il percorso di traghettamento della succitata proposta in sede di discussione consiliare, ancor più faticoso è stato l’ascoltare un’insensata discussione e la conseguente controproposta del consiglio stesso. Certo non ci aspettavamo che accettassero di buon grado l’istanza ma quantomeno ci saremmo aspettati una risposta limpida ad un altrettanto chiaro quesito posto. La proposta “prendere tempo per dire no” si caratterizza nell’istituzione di una commissione apposita – fatta da non meglio specificate persone appartenenti a consulte, comitati e quanto la fantasia propone – atta ad individuare luoghi pubblici ancora liberi da intitolazioni e figure illustri da inserire nella lista d’attesa, la quale non prevede data di scadenza.

Non dovremmo essere noi a ricordare ai consiglieri che per cambiare l’intitolazione di una Piazza basta semplicemente una delibera di giunta e un lavoro attuativo dell’ufficio tecnico non troppo complicato di toponomastica.

Il nostro disappunto è totale, non riusciamo a capire come un anonimo Mario Gemma (personaggio sconosciuto ai bonitesi a cui è attualmente dedicata la piazza principale) possa tenere testa e primeggiare – certo non meritocraticamente – su Alfredo Covelli che è stato tra i firmatari della nostra tanto calpestata Costituzione.

Chiediamo al Sindaco di Bonito e a tutti i consiglieri un atto di umiltà e di onesta! Basta con questi atteggiamenti vigliacchi ed omertosi!
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia Bonito: "La giunta prende tempo per l'intitolazione della piazza ad Alfredo Covelli"

AvellinoToday è in caricamento