rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Nessun colpo di scena, Festa conferma le dimissioni: Avellino alla ricerca di un nuovo inizio

La possibile candidatura di Festa alle prossime elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno è ancora oggetto di speculazione

Il periodo di 20 giorni previsto per l’efficacia delle dimissioni presentate dall’ormai ex sindaco di Avellino, Gianluca Festa, è terminato ieri, lunedì 15 aprile 2024, alle 23:59. Le dimissioni sono state presentate il 26 marzo 2024 presso il Palazzo Comunale. Secondo l’articolo 53 del decreto legislativo n. 267 del 18 agosto 2000, comma 3, le dimissioni del sindaco diventano definitive e irrevocabili dopo 20 giorni dalla loro presentazione al Consiglio Comunale. In seguito, si procede allo scioglimento del consiglio e alla nomina di un Commissario. Pertanto, a partire da oggi, martedì 16 aprile, Gianluca Festa non ricopre più ufficialmente la carica di sindaco di Avellino, terminando volontariamente il suo mandato con quasi due mesi di anticipo rispetto alle elezioni. La possibile candidatura di Festa alle prossime elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno è ancora oggetto di speculazione. Potrebbe presentarsi come capolista della lista “Davvero”, passare il testimone alla sua vice Laura Nargi, o decidere di non partecipare al processo elettorale.

L'inchiesta della Procura di Avellino, il mantenimento della presenza pubblica 

Prima delle recenti vicissitudini che hanno portato alle sue dimissioni a seguito della ben nota inchiesta condotta dalla Procura di Avellino, Festa aveva espresso pubblicamente la volontà di ricandidarsi, mantenendo un profilo attivo sui social. Tuttavia, in seguito, ha adottato un approccio più riservato. Festa ha comunicato le sue dimissioni come una decisione ponderata, presa in accordo con il suo avvocato, Luigi Petrillo, con l’obiettivo di ristabilire la tranquillità nella città e separare la questione giudiziaria dalla gestione amministrativa. Nei giorni successivi alle dimissioni, Festa ha mantenuto una presenza pubblica partecipando a eventi tradizionali come la Processione del Venerdì Santo e augurando Buona Pasqua agli abitanti di Avellino attraverso i social media. Ha anche espresso la sua gioia per le vittorie dell’Avellino Calcio (cosa che è avvenuta, regolarmente, anche nella serata di ieri, dopo la vittoria dei biancoverdi nel derby con il Benevento N.d.R).

Quale sarà il futuro dell'ex sindaco? 

La sua potenziale candidatura alle elezioni europee con Forza Italia, insieme alla rottura politica con Angelo D’Agostino – adesso - ha aggiunto ulteriori elementi di incertezza sulla sua futura partecipazione al processo elettorale del capoluogo. Il centrosinistra, con la candidatura di Antonio Gengaro a sindaco, è già in piena campagna elettorale. Non resta che attendere la prossima mossa di Gianluca Festa che, in vista della presentazione delle liste – siamo certi – non tarderà ad arrivare. Intanto, però, gli avellinesi attendono la nomina del nuovo commissario prefettizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun colpo di scena, Festa conferma le dimissioni: Avellino alla ricerca di un nuovo inizio

AvellinoToday è in caricamento