menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Petracca (Udc): "Caldoro non ci garantiva sugli obiettivi programmatici"

Il candidato di punta del partito di De Mita interviene a Montella

"Il nostro è un partito fondato sulla solidarietà tra le persone, su un’idea di comunità che è ancora oggi molto forte, anche in questa fase di difficoltà generalizzata per la politica a sintonizzarsi su quelle che sono le esigenze e i problemi dei cittadini. Questa solidarietà si percepisce con nettezza nella nostra lista che è fatta di persone perbene, persone che, al di là del risultato, dopo il 31 maggio, potranno continuare a camminare a testa alta". Lo ha dichiarato Maurizio Petracca, candidato capolista per l’Unione di Centro nel collegio di Avellino, intervenendo ad un incontro elettorale a Montella. "Abbiamo rotto con Caldoro  - ha continuato Petracca - non per le meschinità apparse sulla stampa, ma perché non era d’accordo e non riusciva a darci garanzie sugli obiettivi programmatici che consideriamo prioritari. Su questi punti con De Luca ci siamo intesi subito". A seguire Petracca si è soffermato sui tre puni su cui si basa l’intesa tra l’Unione di Centro ed il candidato governatore Vincenzo De Luca. 

"Crediamo molto nel trasferimento dei poteri – ha dichiarato Maurizio Petracca - dalla Regione agli enti locali, ai Comuni, soprattutto in forma associata, facendo sempre riferimento alla cornice rappresentata dal Ptcp, strumento urbanistico che ho avuto l’onere e l’onore di portare alla sua approvazione da assessore provinciale all’urbanistica".

"Sulle questioni importanti – ha concluso Petracca – siamo stata l’unica forza politica ad essere presente, a portare a casa risultati importanti per l’Irpinia. Con il passaggio elettorale proseguiremo sul percorso intrapreso a tutela del territorio con la dignità dimostrata in questi anni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento