rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Elezioni Provincia, 4 consiglieri del Movimento 5 Stelle si recano al voto

Ora i “ribelli” finiranno nel mirino dei vertici pentastellati

Il Movimento 5 Stelle non ha più una linea univoca e si spacca clamorosamente sulle elezioni provinciali. Luigi Di Maio fino a Carlo Sibilia avevano dato indicazione di non recarsi alle urne ma il 50% dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle negli enti comunali della provincia di Avellino hanno fatto diversamente, agendo di propria iniziativa. Non è solo il caso dei due consiglieri del movimento 5 Stelle al Comune di Avellino Alfonso Laudonia e Elsa D’Aliasi ma si sono aggiunti i due consiglieri a Monteforte Irpino Paola De Cunzo e Chiara Motta che hanno varcato il portone di Palazzo Caracciolo per esprimere il voto. A chi sia andata la preferenza nessuno lo sa. 

Non si sono recati alle urne, invece il sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi e i consiglieri Lorenzo Ridente, Fabio Arnaldo D’Alessandro, Antonio Aquino.

Ora i quattro “ribelli” finiranno nel mirino dei vertici pentastellati. Non è da escludere provvedimenti nei loro confronti. Disattendere le indicazioni dei vertici potrebbe costare caro. Saranno espulsi dal movimento oppure si chiuderà un occhio?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Provincia, 4 consiglieri del Movimento 5 Stelle si recano al voto

AvellinoToday è in caricamento