Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Elezioni comunali 2021, ecco le regole anti Covid per votare in sicurezza

Sono 33 i comuni dell'Irpinia chiamati al voto: l'obiettivo è garantire sia il diritto al voto sia il diritto alla salute

Manca meno di un mese alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre che coinvolgeranno ben 33 comuni della Provincia di Avellino.

Il protocollo sanitario e di sicurezza per lo svolgimento delle consultazioni elettorali è stato approvato alla fine di agosto dai ministri dell'Interno Luciana Lamorgese e della Salute Roberto Speranza, con alcune misure per prevenire il rischio di infezione da Covid. Quasi 15 milioni gli elettori chiamati alle urne e l'obiettivo è quello di garantire al tempo stesso il diritto al voto sia il diritto alla salute, insieme al regolare svolgimento delle elezioni.

Mascherine obbligatorie e niente assembranti ai seggi

Il Comitato tecnico-scientifico aveva già fornito in occasione delle consultazioni del 2020 una serie di elementi informativi e di indicazioni operative per la tutela della salute e per la sicurezza dei componenti dei seggi elettorali e dei cittadini che si recano a votare.

Si ricordano quelle che vengono definite "alcune regole basilari di prevenzione", come ad esempio evitare di uscire e recarsi al seggio con una temperatura superiore ai 37,5°, non aver avuto contatti con persone positive negli ultimi 14 giorni e non essere stati in quarantena o in isolamento nelle ultime due settimane.

Per accedere ai seggi è obbligatorio l'uso della mascherina da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto all'accesso al seggio (ad esempio i rappresentanti di lista), come previsto dalla normativa vigente che ne prevede l'uso nei locali pubblici. Nei seggi con più sezioni elettorali dal Viminale ribadiscono l'opportunità di prevedere aree di attesa all'interno, per evitare la formazione di assembramenti. Gli elettori dovranno igienizzarsi le mani all'ingresso al seggio, prima di ricevere scheda e matita e dopo aver completato le operazioni di voto.

Mascherina chirurgica obbligatoria anche per i componenti dei seggi, dispositivo da sostituirsi ogni 4-6 ore e "comunque ogni volta risulti inumidito e sporco o renda difficoltosa la respirazione". Anche per loro vale la regola del distanziamento di almeno un metro e una "frequente ed accurata igiene delle mani". L'uso dei guanti è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede. Nelle elezioni politiche suppletive, il presidente del seggio (o il vice presidente) deve, comunque, utilizzare i guanti al momento della rimozione del tagliando antifrode dalla scheda votata e dell’inserimento della scheda stessa nell’urna.

Green pass per i componenti dei seggi speciale e ospedalieri

Con il decreto-legge n. 117 del 17 agosto 2021 sono state disciplinate le modalità di raccolta del voto degli elettori in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario e degli elettori sottoposti a trattamento ospedaliero o domiciliare per Covid-19. In continuità con quanto già disposto per le consultazioni del 2020, è stata prevista l’istituzione di sezioni ospedaliere nelle strutture sanitarie con almeno 100 posti-letto che ospitano reparti Covid-19, le quali, per mezzo dei relativi seggi speciali, saranno chiamate, altresì, a provvedere alla raccolta del voto domiciliare e del voto dei ricoverati nei reparti Covid-19 di strutture sanitarie con meno di 100 posti-letto.

In caso di accertata impossibilità di una loro costituzione, anche quest'anno le sezioni ospedaliere e i seggi speciali potranno essere composti da personale delle Unità speciali di continuità assistenziale regionale (USCAR) o, in subordine, da soggetti appartenenti alle organizzazioni di protezione civile che abbiano manifestato disponibilità. Ove ulteriormente necessario, il sindaco provvederà alla nomina di suoi delegati. Per quanto riguarda l'esercizio del diritto di voto da parte di coloro che si trovano in trattamento domiciliare, condizioni di quarantena o isolamento fiduciario, ai Comuni nei quali non sono ubicate questa strutture sanitarie Covid è stata riconosciuta la possibilità di istituire seggi speciali per la raccolta del voto domiciliare. In caso di accertata impossibilità per il Comune di costituire tali seggi speciali, potrà essere istituito un solo seggio speciale per due o più enti locali. Si tratta di una novità introdotta dal decreto legge, che ha disposto inoltre per i componenti delle sezioni ospedaliere e dei seggi speciali l'obbligo del "green pass", al fine di garantire le adeguate condizioni di sicurezza. 

Elezioni amministrative 2021: i comuni al voto in Irpinia

Ecco i comuni della Provincia di Avellino che saranno chiamati al voto nella prossima tornata elettorale.

Aiello del Sabato
Avella 
Bagnoli Irpino 
Calabritto
Forino 
Frigento
Guardia Lombardi 
Lacedonia 
Lauro 
Lioni 
Manocalzati 
Montaguto 
Montefalcione 
Monteforte Irpino 
Montefredane
Monteverde
Ospedaletto d'Alpinolo
Pago del Vallo di Lauro
Petruro Irpino 
Pietrastornina
Roccabascerana
Rotondi
San Martino Valle Caudina 
Sant'Angelo a Scala 
Sant'Angelo all'Esca 
Scampitella 
Senerchia 
Serino
Sperone
Sturno 
Teora 
Torella dei Lombardi
Villamaina

Leggi l'articolo su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2021, ecco le regole anti Covid per votare in sicurezza

AvellinoToday è in caricamento