menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni amministrative, Pasqua senza pace e serenità per partiti e coalizioni

Quadro frammentato dappertutto

Tutti si auguravano una Pasqua politica ben diversa. Ma i risultati purtroppo sono senza pace e serenità. Sia per partiti che coalizioni ad ogni latitudine. A partire dal centrosinistra che proprio alla vigilia pasquale ha sancito la definitiva rottura.

L’incontro infatti avvenuto tra le varie anime del Partito Democratico non ha dato frutti. Allo stesso tavolo c’erano seduti tutti i riferimenti alla presenza del segretario regionale Leo Annunziata che ha tentato il tutto per tutto su input del segretario Zingaretti. Ma ogni parte è restata sui propri passi e si andrà al primo turno in ordine sparso: Luca Cipriano e le sue due liste saranno in accoppiata con una lista del Partito Democratico e forse di un’altra formazione civica. Gianluca Festa, invece rappresenterà l’altro fronte con almeno tre liste. A quest’area poi si aggiunge il centrosinistra alternativo con Amalio Santoro.

Spostandosi nel perimetro civico, Massimo Passaro è già in campo con la sua Cittadini in Movimento e Polis.

Ai tempi supplementari pasquali la partita si gioca nel perimetro del centrodestra. Forza Italia, Fratelli d’Italia, l’Udc e la stessa Lega hanno l’opportunità, vista la frammentazione nell’altro campo di avere buone possibilità e rappresentare l’alternativa “del cambiamento” sulla base che non hanno mai governato la città. Consci tutti della non autosufficienza elettorale nonostante siano sempre stati in coalizione, stanno tentando di allargare gli orizzonti con il civismo per portare maggiore linfa. Lo sfondamento elettorale va verso il centro e i raggruppamenti civici. Quello più vicino anche per posizione manifestata e sempre di alternativa ai governi della città degli ultimi decenni è Dino Preziosi che ha già due liste a supporto oltre a ben 52 commercianti che vedono di buon occhio la sua candidatura a sindaco. I partiti del centrodestra hanno una occasione irripetibile e stanno cercando di trovare la giusta quadra per presentarsi uniti all’elettorato coinvolgendo anche i massimi esponenti nazionali e regionali. Nel giro delle prossime 24 ore se ne saprà di più.

Il Movimento 5 Stelle si presenterà con candidato sindaco Ferdinando Picariello ma anche i grillini non vivono un buon periodo: devono far fronte ai dissidi interni del post certificazione della lista. Alcuni attivisti potrebbero lasciare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso un nuovo piano vaccini, Figliuolo: "Andate e vaccinatevi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento