Politica

Sollevati dal direttorio del Pd, scelti come candidati per le elezioni politiche

Nessuna novità per i candidati irpini del Partito Democratico. Ci sono i due uscenti Famiglietti e Paris, l'ex senatore De Luca e l'attuale consigliere regionale Rosetta D'Amelio

Chi si attendeva il volto nuovo tra i candidati del Partito Democratico per le elezioni politiche di marzo 2018 rimarrà deluso. Defenestrati dal direttorio dopo le annose vicende interne al partito, Luigi Famiglietti, Valentina Paris, Rosetta D'Amelio e Enzo De Luca, riconquistano di nuovo la fiducia dei vertici regionali e saranno in corsa per un posto in Parlamento. La settimana prossima si deciderà lo scacchiere. Restano con l’amaro in bocca, tanti in Irpinia che un pensiero per le elezioni l’avevano fatto, sperando in un pizzico di novità.

Resta tutto così come nel passato. Enzo De Luca è stato senatore fino al 2013, la tornata successiva non riuscì ad essere rieletto. Ci riprova non è ancora chiaro se per la parte uninominale del Senato o del proporzionale. Ma la sua avventura politica si intreccia con quella di Rosetta D’Amelio, attuale presidente del consiglio regionale che ha chiesto la deroga per la candidatura e dovrebbe essere schierata nell’uninominale del collegio di Ariano-Alta Irpinia. Ebbene, l’ex sindaco di Lioni (mai candidata alle politiche) nel caso di elezione lascerebbe il posto proprio a De Luca in Regione visto che è il primo degli eletti.

Per i deputati uscenti Luigi Famiglietti di Frigento e Valentina Paris si prospetta un posto al sole nel listino proporzionale. Le vicende del Partito Democratico si giocano sul tavolo con gli alleati. C’è da dover cedere più di una posizione nei collegi per il rapporto di coalizione. Ed ecco che si fa sempre più strada l’ipotesi di Enzo De Luca nel listino del Senato per far posto nell’uninominale al “nemico” politico degli ultimi anni, oggi divenuto alleato-amico Giuseppe De Mita forte del consenso dello zio Ciriaco.

Un’altra posizione che potrebbero cedere gli uomini di Renzi in Irpinia è l’uninominale di Avellino a favore dell’imprenditore-politico, originario di Montefalcione, ex Scelta Civica Angelo D’Agostino che sta già gettando le basi tra gli amici di vecchia data per farsi rieleggere per la seconda legislatura. Un quadro politico del Partito Democratico in piena evoluzione che scatenerà le ovvie rimostranze delle varie anime. Quest’ultime sono ora impegnate per definire il quadro della segreteria e le relative candidature.

Ma una volta fatte le “elezioni” interne, sarà troppo tardi per mettere bocca sulle candidature. E dovranno, inconsapevolmente accettare le scelte fatte sui tavoli extra avellinesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sollevati dal direttorio del Pd, scelti come candidati per le elezioni politiche

AvellinoToday è in caricamento