rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica

Direzione Provinciale PD, Boccia: "I progressisti devono restare uniti"

Il segretario provinciale del Partito Democratico d’Irpinia, Nello Pizza, ha convocato presso la sede della federazione in via Tagliamento ad Avellino la Direzione Provinciale

Il segretario provinciale del Partito Democratico d’Irpinia, Nello Pizza, ha convocato presso la sede della federazione in via Tagliamento ad Avellino la Direzione Provinciale. All’ordine del giorno le elezioni politiche del prossimo 25 settembre e le proposte di candidatura sul tappeto. All’incontro parteciperà l’onorevole Francesco Boccia, commissario regionale del Partito Democratico della Campania, ecco le sue dichiarazioni: “Oggi presentiamo agli irpini la nostra proposta politica. Il Partito Democratico deve dire con chiarezza da che parte sta. Noi siamo alla vigilia di una campagna elettorale storica, che sarà una sorta di spartiacque. Noi, soprattutto qui al Sud, puntiamo tantissimo sul trasporto gratuito. La nostra linea è molto europeista. Vorrei conoscere le opinioni della Meloni sulle unioni civili, sull’aborto, sull’ambiente. Noi, ancora, ci opporremo con forza al ritorno al carbone. In questa fase sarà importante capire che l’avversario è la Destra. In questi tre anni è stato fatto un percorso complesso, difficile, i progressisti devono restare uniti. Come fatto questa mattina a Napoli, anche qui ad Avellino abbiamo raccolto le tante disponibilità generose e autorevoli che ci sono state proposte dalle diverse direzioni provinciali. Valuteremo tutti insieme, con serietà e coerenza i nomi inseriti nelle rose e arrivati al PD, compresa quello autorevole di Dario Franceschini a Napoli. Quando ci sarà il quadro della coalizione tireremo le somme e proporremo per tutta la Campania i candidati e le candidate più capaci di attrarre consensi, competenti e con forti legami con i territori. Non ci sarà mai più la notte delle liste di Renzi del 2018, ma un confronto a tutti i livelli come stiamo facendo qui, strada per strada, circolo per circolo".

"Dobbiamo completare questo lavoro per avere una Italia più giusta"

Il Partito Democratico in Irpinia: "Nel corso della direzione provinciale del PD di Avellino, così come avvenuto questa mattina a Napoli, sono state raccolte le disponibilità alla candidature per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre. Dalla direzione del Pd di Avellino sono arrivate le disponibilità di: Piero De Luca, Maurizio Petracca, Rosetta D’Amelio, Umberto Del Basso De Caro, Vincenzo De Luca, Franco Vittoria, Domenico Landi e Vittorio Ciarcia. Come già chiarito nelle direzioni provinciali svolte, al momento non è possibile indicare la posizione, la collocazione e l’eventuale utilizzo nei collegi fino a quando non sarà chiarito il perimetro della coalizione che determinerà anche un confronto sui collegi uninominali con i partiti alleati. Il Pd, in ogni caso, rispetterà la parità di genere". “I rappresentati del Partito Democratico in Irpinia hanno dato un contributo importante e dobbiamo correre tutti insieme. Chi ha a cuore le sorti del nostro paese non può non essere al nostro fianco e, sono convinto, sarà così anche per Vincenzo De Luca. Dimostreremo che il Centrosinistra è tornato e, dalla nostra parte, c’è tutta l’Italia per bene, europeista e moderna”. "Il Partito Democratico è il partito dei giovani e del lavoro, qui si gioca la sfida per il futuro del nostro Paese. Sul lavoro basta tentennamenti, è necessario rompere ogni schema precostituito. Questo significa garantire una mensilità all’anno in più per tutti i lavoratori, salari più alti e costo del lavoro più basso; basta con le inutili guerre tra poveri o con chi, dall'alto dei propri privilegi, accusa chi sopravvive grazie al reddito di cittadinanza. È nostro dovere separare e proteggere chi ha bisogno di assistenza da chi deve trovare un lavoro e il lavoro dev’essere retribuito adeguatamente con un salario minimo e senza più stage e tirocini gratuiti. I giovani italiani devono sapere che il PD sarà in prima linea per difendere l’Europa, la loro Europa, dalla destra dei muri e dei fili spinati. Saranno loro i protagonisti della società digitale e dovranno vivere in un contesto di diritti civili garantiti, senza il rischio di ritrovarsi di nuovo nel Medioevo dei diritti. Non consentiremo alla destra di tornare indietro. Davanti a noi c’è il futuro, la salvaguardia dell'ambiente, la transizione ecologica che per noi è l’addio per sempre al carbone, a differenza della destra che predica il ritorno alle fonti inquinanti".

Direzione Provinciale PD

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direzione Provinciale PD, Boccia: "I progressisti devono restare uniti"

AvellinoToday è in caricamento