menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciriaco De Mita: "Non ingaggio battaglia nella guerra di analfabeti..."

La scelta dell'Udc di appoggiare Forza Italia non è piaciuta a De Mita

Ciriaco De Mita, 89 anni suonati, oggi sindaco di Nusco, è pronto per l'ennesima sfida. La scelta di Lorenzo Cesa di far restare l'Udc nella famiglia del partito popolare europeo e, di conseguenza, abbracciare Forza Italia, che rappresenta questi interessi, gli ha fatto storcere il muso.

Il disinteresse non l'ha espresso in quella sede (ma l'ha sempre ribadito) ma per interposta persona: il nipote Giuseppe, vice di Cesa, non ha accettato di buon grado la decisione di quest'ultimo e ora si apprestano a posizionarsi sotto altre insegne e a stringere accordi con altri partiti.

Non una novità in Campania, visto che già governa con il Pd dal 2015, quando abbandonò, nella famosa notte di Marano, il centrodestra che sosteneva Stefano Caldoro e con il quale aveva governato per una legislatura; oltre ad aver sostenuto in quel quinquiennio anche le amministrazioni provinciali campane. Altri tempi. Oggi, gli scenari sono ben diversi. Che Ciriaco de Mita pensi di ritornare in pista a livello nazionale trovando posto in Parlamento è azzardato anche perchè dovrebbe tenere fermo ai box il nipote Giuseppe, oggi deputato.

Eppure, alla domanda dell'Adnkronos su una sua possibile candidatura al Senato alle prossime politiche con Ap di Angelino Alfano, l'ex presidente del Consiglio replica con ironia: "Io candidato al Senato? E perché non alla Camera?...". Come a dire che non si sente affatto nei panni di vecchio saggio della Repubblica.

Eppure, lo scenario che gli si presenta, parlando, ad esempio, dei problemi del Pd con la sinistra, e della litigiosità in quel campo, non lo 'accende'. "Sa com'è - riprende il sindaco di Nusco - ho smesso di fare politica attiva quando c'erano ancora i partiti e ora mi pronuncio solo in presenza di eventi rispetto ai quali mi venga chiesto un commento". Qui, francamente - prosegue - di eventi, non ce ne sono. E, veda, io non ingaggio battaglia nella guerra di analfabeti...". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento