Politica

"Controvento" va all'attacco: "L'assessore Buondonno è una presenza fantasma"

La nota dell'associazione

«La pratica dell'urbanistica di fatto a cui il sindaco Gianluca Festa sta abituando la comunità di Avellino sta facendo capire – a chi, evidentemente, non l'aveva compreso da subito - come egli intenda procedere nella sua attività amministrativa, a dispetto di ogni elementare regola di democrazia e a spregio del contributo che pure è stato richiesto dai suoi assessori». Così in una nota l'associazione "Controvento".

«A che cosa serve, infatti, la presenza in giunta dell'assessore Emma Buondonno, con tutti i suoi propositi più volte enunciati, se in poche e confuse battute è Festa a dislocare il mercato bisettimanale in un'area dove i privati dovrebbero far valere il loro diritto edificatorio, a spostare la zona di partenza e arrivo dei bus urbani ed extraurbani nel piazzale dello stadio e quindi in un luogo che crea soltanto disagio all'utenza, a modellare il territorio cittadino come una squinternata scacchiera? Che fine hanno fatto – si chiede l'associazione “Controvento” – i propositi enunciati dall'assessore all'Urbanistica anche nel corso dell'incontro organizzato il 26 novembre scorso alla luce di quanto sta accadendo e, in facile previsione, accadrà?»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Controvento" va all'attacco: "L'assessore Buondonno è una presenza fantasma"

AvellinoToday è in caricamento