Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Clemente Mastella (Noi di Centro): "Stiamo crescendo anche ad Avellino"

Nella giornata di oggi, presso il Circolo della Stampa di Avellino si è svolto l’evento dal titolo "Idee per riportare l’Irpinia al centro della Campania": "Se il PD vuole allargarsi ascolteremo, in caso contrario me ne frego" 

Nella giornata di oggi, presso il Circolo della Stampa di Avellino si è svolto l’evento dal titolo "Idee per riportare l’Irpinia al centro della Campania". Al centro dell’incontro le idee volte a dare alla nostra Irpinia un ruolo centrale all’interno della Regione. Le innumerevoli risorse del nostro territorio si devono aggiungere alle opportunità chi si sono già presentate e si presenteranno in futuro e noi non possiamo farci trovare impreparati.  

"Idee per riportare l’Irpinia al centro della Campania"

“Per quanto riguarda la seggiovia del Laceno, speriamo di fare in tempo con la gara – afferma Felice Casucci Assessore Regionale al turismo e alla semplificazione – abbiamo lottato molto con il comune di Bagnoli Irpino. Ritengo che abbiamo fatto un ottimo lavoro in Regione Campania, il risultato intermedio c’è, speriamo di partire il prima possibile. Noi perdiamo molte risorse di rilievo nazionale perché non abbiamo un comprensorio sciistico in Campania. Stiamo puntando sul Laceno proprio per questo. Bisogna realizzare tutto correttamente, semplificare le procedure e quindi affidare velocemente le gare. Dobbiamo sempre tenere conto di un contesto che deve ripartire”.

Casucci: "Sistema Irpinia? Ora dobbiamo solo tutelare quanto è stato già investito"

Successivamente, Casucci, si è soffermato anche su Sistema Irpinia. La Fondazione naviga in acque agitate e le incognite sul futuro non mancano di certo: “La Fondazione Sistema Irpinia è un soggetto autonomo, che nasce con una partecipazione. Noi, come Regione, possiamo semplicemente affiancare ciò che compete il settore dei fondi pubblici per investimento nella cultura e nel turismo. Bisogna capire come tutelare quanto è stato già investito e Buonopane sono sicuro farà un buon lavoro come fatto fino a questo momento. Per il resto non ci sono in previsione interventi della Regione, sempre che non giungano nuovi fondi per la cultura”. L’assessore regionale, infine, termina parlando di Montevergine. Come può, la montagna, diventare ancora di più un attrattore per i servizi? “Il tema delle infrastrutture è decisivo. Dobbiamo realizzare nuove residenzialità nei borghi, questo è evidente. Il vero problema è creare una nuova stabilità residenziale nelle aree interne. Questo deve consentire alle persone di avere nuove prospettive di vita e di sviluppo e ricchezza, soprattutto nei piccoli comuni”, conclude.

Mastella: "Se il PD vuole allargarsi ascolteremo, in caso contrario me ne frego" 

“La disattenzione verso le aree interne riguarda tutti. Il governo nazionale e anche quello regionale – dichiara Clemente Mastella Segretario Nazionale Noi di Centro – occorre, forse, aumentare il volume della richiesta. Io porto avanti una ipotesi di lavoro politico che può riguardare il “MoliSannio” o anche “Campania del Sud” e Campania del Nord”. Noi abbiamo bisogno di vedere una comprensione adeguata dei nostri problemi. Avellino si lamenta della copertura della mobilità, così come della spopolazione. Io penso che dobbiamo farci capire veramente”. Mastella, dopo, parla dei rapporti politici, certamente piuttosto “raffreddati” in questo periodo: “Io vedo solo l’illusione del PD di raggiungere i 5 Stelle con ciò che hanno in mano. Penso che, in questo modo, stiano andando verso una sconfitta certa alle prossime elezioni politiche. O si allargano verso il Centro o non otterranno nulla. Se vogliono andare avanti facendoci la guerra vinceremo di nuovo, come è già accaduto. Le loro attuali alleanze sono piuttosto sbiadite. Se il PD vuole allargarsi noi ascolteremo, altrimenti andremo avanti da soli senza nessun problema. Io ho lanciato l’appello, chi accetta bene, altrimenti – usando un termine un po' da “ventennio” – me ne frego”.

"Noi di Centro ad Avellino? Stiamo crescendo anche in questa provincia" 

Il Segretario Nazionale Noi di Centro, poi, conclude parlando della questione avellinese: “Voglio ricordare che, alle regionali, ottenemmo un risultato eccezionale. Arrivammo a 500 voti di distanza dal partito di De Mita. Un risultato inimmaginabile. Continuiamo ad andare avanti, stiamo crescendo a livello locale. Andiamo avanti e, ritengo, possiamo dire la nostra anche in una realtà come quella irpina”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clemente Mastella (Noi di Centro): "Stiamo crescendo anche ad Avellino"
AvellinoToday è in caricamento