menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicchielli: "In soccorso degli insegnanti precari di religione"

La nota


Pino Bicchielli, candidato al Senato con Noi con l'Italia, intervenendo ad un incontro con una delegazione dell’ organizzazione sindacale SNADIR che rappresenta i docenti di religione  in servizio nella scuola italiana ha dichiarato:

“Non è possibile che La legge 107/2015 e i decreti attuativi successivi non abbiamo  predisposto alcuna procedura di assunzione in ruolo dei precari di religione. In questi ultimi mesi, il Miur ha preparato un bando di concorso per i docenti di religione precari che non prevede alcun beneficio per coloro che pur avendo superato il concorso del 2004 non sono stati assunti in ruolo, e per coloro che hanno alle spalle molti anni di servizio”.

“Il bando predisposto dal Miur  - ha continuato Bicchielli - non tiene in alcuna considerazione le aspettative dei precari di religione, in quanto non applica a tale categoria di precari le procedure semplificate di assunzione che sono state attivate per gli altri docenti, dimostrando un pregiudizio verso questa categoria di docenti”.

Bicchielli ha concluso l’incontro   impegnandosi a che a nome del partito “ NOI CON L’ITALIA UDC”  a  predisporre una procedura di assunzione in ruolo semplificata per i precari di religione che sono in possesso dell’abilitazione all’ irc nella prossima legislatura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento