Politica

Ato rifiuti, sindaci del dissenso vincitori contro i partiti

I paladini del territorio si sono sentiti trascurati dai propri partiti di appartenenza: hanno approvato la lista solo 41 sindaci su 112

Terminate tutte le operazioni per l'elezione dei membri per l'Ato rifiuti. Nessuna novità, vista l'unica lista in campo, frutto delle larghe intese. Eletti consiglieri nell'Ente d'Ambito per i rifiuti Valentino Tropeano, Giuseppe Giacobbe, Stefano Farina, Ermando Zoina, Stefania Di Cecilia, Marco Alaia, Costantino Giordano, Nunziante Picariello, Giovanni D'Ercole, Fabio Della Marra Scarpone, Michele Buonfiglio e Luigi Lanzetta.

Ma un dato va messo in forte evidenza. 112 i comuni irpini chiamati al voto (c'è da aggiungere Fontanarosa commissariato) che rientrano nel distretto. Sono andati a votare 70 sindaci. Ma di questi 23 hanno scelto di annullare la scheda e altri 6 di metterla bianca nell'urna. A conti fatti la protesta delle fasce tricolori dell'Irpinia ha avuto il suo effetto nei confronti dei partiti. I paladini del territorio si sono sentiti trascurati dai propri partiti di appartenenza. Il dato è sotto gli occhi di tutti: ad esprimere un parere favorevole sulla lista stilata dai partiti solo 41 primi cittadini su 112. Una lampante minoranza.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ato rifiuti, sindaci del dissenso vincitori contro i partiti

AvellinoToday è in caricamento