menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aiello del Sabato, Lomazzo: "Se amministrare si riduce a un pranzo in famiglia..."

Convocato il consiglio comunale per il prossimo 17 Dicembre in videoconferenza, ma delle interrogazioni e delle mozioni presentate dal consigliere di opposizione Manlio Lomazzo neanche l'ombra

Convocato il consiglio comunale per il prossimo 17 Dicembre in videoconferenza, ma delle interrogazioni e delle mozioni presentate dal consigliere di opposizione Manlio Lomazzo neanche l'ombra.

“Siamo ormai arrivati a fine mandato e sono tristemente abituato a dover lottare anche solo per porre un quesito alla Giunta comunale” spiega Lomazzo

“Più volte ho dovuto ricordare al Sindaco, post convocazione del Consiglio, di aver dimenticato di iscrivere all'ordine del giorno delle mie interrogazioni. Il termine dei trenta giorni per avere risposte e la richiesta di tenere i consigli in giorni e orari utili a favorire la massima partecipazione della cittadinanza, oramai, non li ricordo neanche più a me stesso.  A onor del vero, è capitato anche di aver avuto la soddisfazione di vedere approvate mie proposte in consiglio, senza che poi le stesse si siano tradotte in fatti da chi di competenza. Ricordo banalmente la proposta sul decoro urbano: e niente, ci sono ancora i manifesti incollati ai muri...”

Per il prossimo consiglio comunale aiellese, però, gli input ignorati del consigliere Lomazzo sono almeno cinque.

- COVID-19: ho chiesto di riferire in che modo il comune di Aiello sia organizzato per l’eventuale assistenza domiciliare a persone positive non autosufficienti. Sarebbe utile conoscere e far conoscere alla cittadinanza come sia organizzato il COC e quali siano le competenze dell’ASL e quali del Comune visto che c’è grossa confusione, alla luce anche di qualche episodio poco piacevole. Nessuna traccia all’ordine del giorno.

- COMMISSIONE CONTRIBUTI E REGOLAMENTI: ho proposto di istituire una commissione consiliare per maggiore trasparenza rispetto alla stesura dei regolamenti e all’assegnazione di contributi (anche e soprattutto in merito ai buoni spesa emergenza COVID). Nessuna traccia all’o.d.g.; il bando è lo stesso della volta scorsa e non c’è modo di apportare il contributo collaborativo della minoranza consiliare.

- PAGINA FACEBOOK COMUNALE: lo scorso consiglio è stata approvata la mia proposta di istituzione di una pagina Facebook del Comune di Aiello del Sabato. Il sindaco affermò di fare il possibile per approvare il regolamento e dunque creare la pagina al prossimo (questo di cui stiamo parlando) Consiglio (il verbale è pubblico) Il sottoscritto, dando la propria disponibilità a collaborare, ma non ricevendo alcuna chiamata, si è permesso anche di presentare una proposta di regolamento bella e pronta che bisognava solo approvare. Nessuna traccia all’o.d.g.

- MOZIONE RANDAGISMO: ho presentato una proposta per superare il fenomeno del randagismo, visti anche spiacevoli recenti episodi. L’ho fatto anche nel segno dei buoni propositi più volte annunciati dalla maggioranza, ma nulla. Evidentemente il problema non si vuole affrontare perchè comporterebbe assunzione di responsabilità. Eppure proponevo una soluzione efficace e gratuita. Gratuita! Niente, nessuna traccia all’o.d.g., nonostante il regolamento del consiglio comunale preveda che le mozioni presentate dai consiglieri debbano essere discusse alla seduta immediatamente successiva alla loro presentazione (art.53 comma 1)

- SITO STOCCAGGIO RSU: sapete che ad Aiello fu aperto un sito di stoccaggio rifiuti ai tempi dell’emergenza rifiuti in Campania? Sapete che non è stato mai chiuso ufficialmente (messo in sicurezza / bonificato)? Sapete che quel terreno potrebbe essere inquinato, ma di farsene carico non ci pensa nessuno? Bene. Una volta questo sito figurava nell’elenco di siti potenzialmnte contaminati del piano di bonifiche regionale, poi è magicamente scomparso. Sono quattro anni che chiedo come mai sia sparito nonostante non sia stata fatta alcuna bonifica e, dunque, di reinserire quel sito in quel piano per far sì che possa essere finanziato, bonificato e riqualificato. Non hanno mai capito la domanda. L’ho rifatta per l’ennesima volta. Risultato? Nessuna traccia all’o.d.g.

“Rimango basito ogni volta, nonostante, come detto prima, sia già tristemente abituato a questo atteggiamento da parte della maggioranza. Il consiglio comunale è l’organo di indirizzo politico dell’ente comunale: ignorarne le indicazioni e le sollecitazioni non ha nulla a che fare con la democrazia. Tra pochi intimi si organizzano i pranzi in famiglia e le uscite tra amici, non le scelte politiche di una amministrazione comunale.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento