Giovedì, 18 Luglio 2024
Green

A Parco Manganelli contrasto alla "Cocciniglia tartaruga"

La cocciniglia tartaruga è un parassita che colpisce l'attività fosintetica della pianta

Nell’ambito degli interventi per tutelare il patrimonio arboreo della città, nella giornata del 17 febbraio hanno avuto inizio i trattamenti endoterapici per la prevenzione, il controllo e il contrasto alla Cocciniglia tartaruga Toumeyella parvicornis, Cockerell sugli esemplari di Pinus Pinea radicati nel parco "Manganelli", gli interventi successivamente proseguiranno su esemplari radicati in altre zone della città.

A comunicarlo l' assessore Giuseppe Negrone, Assessorato alle Politiche ambientali ed energetiche, Verde Pubblico.

La cocciniglia tartaruga, Toumeyella parvicornis così definita per il suo scudetto somigliante al guscio della tartaruga, è originaria del Nord America. La cocciniglia provoca un danno tipico degli insetti appartenenti a questo gruppo. Essa forma delle fitte colonie sui germogli e aghi di pino con produzione di melata e conseguente fumaggine. La cocciniglia, per mezzo del suo apparato boccale pungente-succhiante, sottrae linfa alle piante provocandone un rapido deperimento, accentuato anche da una riduzione dell’attività fotosintetica della pianta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Parco Manganelli contrasto alla "Cocciniglia tartaruga"
AvellinoToday è in caricamento