menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comuni Ricicloni, Irpinia terza. Ultima Avellino tra i Capoluoghi

Premio comuni ricicloni di Legambiente: Marzano, Atripalda, Roccabascerana, Parolise, Manocalzati, Baiano hanno superato il 65% previsto dalla legge

La provincia di Avellino si classifica al terzo posto regionale per la raccolta differenziata. Il dato è del 56,54% un punto in più rispetto alla media regionale. L’analisi a seguito del consueto report di Legambiente in occasione della XI edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2015.

Sono definiti comuni ricicloni tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (in Irpinia sono 6: Marzano, Atripalda, Roccabascerana, Parolise, Manocalzati, Baiano), mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione dei comuni è stato definito un metodo di valutazione, che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2014 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale

Se a livello provinciale l’Irpinia sorride non si può dire per il Capoluogo. La città di Avellino fa peggio di tutte: è ultima tra i capoluoghi con il 43,23% (Ipac) 47,47% (Rd) tenendo presente che Napoli non ha inviato i dati.

Tra i comuni tra mille e cinquemila abitanti risultato straordinario per Marzano di Nola  con 87,67 % di Raccolta differenziata e 85,37 Indice di prestazione ambientale del comune.

Per i comuni tra i diecimila e i ventimila abitanti entra nella top ten regionale Atripalda 72,06% Raccolta differenziata 80,44% Indice di prestazione ambientale del comune

In una particolare graduatoria sono riportate quelle amministrazioni comunali che adottano sistemi di raccolta che producono dati non confrontabili con gli altri comuni, indipendentemente dal numero degli abitanti: sono coloro che hanno una percentuale elevata di imballaggi, soprattutto multimateriale, rispetto al valore di indifferenziata: nella top ten regionale c’è Baiano 93,47% (Rd) 81,43% Ipac

 “I risultati dimostrano che insistere sulla strada della raccolta differenziata, stimolando e supportando le amministrazioni locali e sensibilizzando i cittadini è una scelta vincente. Esiste una Campania Riciclona, radicata, che si consolida in quantità e qualità. Non si tratta di eccezioni, non sono amministrazioni eroiche. Sono ormai l’ordinarietà della nostra regione, e la dimostrazione concreta che se si lavora con continuità, condivisione e corresponsabilità i risultati arrivano. È tuttavia necessario – dichiarano Michele Buonomo e Antonio Gallozzi, rispettivamente presidente e direttore di Legambiente Campania – porre le condizioni per rendere gli sforzi profusi anche proficui per le comunità che li hanno conseguiti, ottimizzando le gestioni al fine di rendere efficaci ed economici i servizi. In prospettiva oramai si profila l’obiettivo della prevenzione della produzione di rifiuti e della massimizzazione del riciclo, le sfide su cui focalizzare l’attenzione e gli sforzi di tutti.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento