menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhio al futuro del Laceno, un paradiso ancora da scoprire

Imprenditori hanno fondato Lago Laceno Operatori Associati srl per creare un progetto turistico intorno all'Altopiano

Da sempre si parla del futuro del Laceno, un grande patrimonio naturale che detiene la nostra provincia ma scarsamente valorizzato. Ma se la politica non si mobilita per creare un progetto turistico che possa dare nuova linfa all'altopiano, ci pensa la società civile.

In particolare 12 imprenditori che hanno fondato "Lago Laceno Operatori Associati srl", il cui presidente è il numero uno della società Seggiovie, Rosaria Mosca. Si tratta di albergatori, ristoratori che si sono uniti in una società per fare rete e potenziare così la scarsa offerta turistica sfruttando un' opportunità di crescita, come i fondi europei sul turismo 2014-2020". Il progetto mira a coinvolgere diversi partner attraverso una sinergia di obiettivi comuni. Ad esempio proporre ai tour operator pacchetti promozionali che interessino non solo il periodo estivo o invernale ma tutto l'arco dell'anno.

E' chiaro che il Laceno per essere appetibile deve offrire strutture ricettive all'avanguardia e iniziative artistiche, culturali, sportive e naturalistiche interessanti. Un primo passo può essere investire in quello che già c'è sostenendo le sagre, le manifestazioni gastronomiche, le rassegne fotografiche come 'Itinerario Naturalistico per Immagini. Allo stesso tempo bisogna intervenire sul complesso di impianti di risalita e sulle piste da sci di Laceno. Secondo quanto emerge dal sondaggio lanciato dal sito Laceno.org il portale turistico dedicato alla frazione di Bagnoli Irpino, il futuro dell'altopiano passa proprio da qui. Gli utenti che hanno risposto ai quesiti chiedono nuove piste che dovrebbero essere indirizzate a sciatori di livello medio.

Per le attività estive invece emerge la voglia di vedere realizzato un centro benessere con piscina, aree attrezzate per attività ludiche, percorsi naturalistici e ovviamente il ripristino del lago. Purtroppo gli impianti attuali risalgono al 1975 e sono concepiti per un bacino d'utenza che è fortemente cambiato nel corso degli anni e per i quali occorre una manutenzione, ordinaria e straordinaria, non da poco. Inoltre andrebbe riconsiderata la vera vocazione del Laceno che non può limitarsi ad essere una meta estiva o invernale, basterebbe pensare alle sue caratteristiche che ne fanno un sito paesaggistico unico dove nelle giornate di tramontana si può ammirare il mare del golfo di Salerno, la penisola Sorrentina, Paestum e Agropoli.

Il Laceno è un paradiso in tutte le stagioni, ricco di sorgenti, ruscelli e torrenti, offre un panorama mozzafiato tra faggi al alto fusto, castagni, querce, pini e abeti. Mentre in cielo con un po' di pazienza si possono arrivare a vedere il falco pellegrino, lo sparviero e l'aquila reale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 68enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento