rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
life

Qualità della vita, non c'è da stare allegri: 84esima posizione

Avellino perde altre 26 posizioni e finisce sempre più giù nella classifica sulla "Qualità della vita 2015" ed occupa la posizione numero 84. Siamo terzi in Campania. Una indagine che va in netto contrasto a quella del Sole 24Ore di qualche settimana fa. Quale delle due ha ragione?

Avellino perde altre 26 posizioni e finisce sempre più giù nella classifica sulla  "Qualità della vita 2015"  ed occupa la posizione numero 84. E' questo il dato che emerge dalla diciassettesima edizione dell'indagine condotta  da   "Italia Oggi" . Siamo terzi in Campania. Una indagine che va in netto contrasto a quella del Sole 24Ore di qualche settimana fa

Per Avellino è stato un tracollo generale.  La classifica di Italia Oggi si è basata su nove parametri di valutazione (affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libro e tenore di vita), poi ripartiti in 21 sottodimensioni e 84 indicatori di base. A coordinare la ricerca è stato Alessandro Polli del dipartimento di scienze sociali ed economiche dell'Università La Sapienza di Roma. Più in generale dallo studio emerge che nel 2015 sono state 53 - su un totale di 110 - le province in cui la qualità della vita e' risultata buona o accettabile, contro le 55 della scorsa edizione. Quindi, osservano i curatori dello studio, ciò significa che il 56% della popolazione italiana vive in territori dove la qualità della vita è scarsa o insufficiente. Oltre un italiano su quattro (il 27%) trascorre la sua vita in una città che l'indagine relega nel gruppo dei peggiori, cioè dove il voto alla qualità della vita è insufficiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, non c'è da stare allegri: 84esima posizione

AvellinoToday è in caricamento