menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino, polveri sottili superiori a 190 microgrammi/metro cubo

I riscaldamenti domestici tra le cause principali dell'inquinamento in città

215 microgrammi/metro cubo. Questo il valore di concentrazione di PM10 rilevato ad Avellino dall'Osservatorio di Montevergine che cerca di tenere alta l'attenzione sul livello di inquinamento che attanaglia il capoluogo.

"Nelle ultime ore, la nostra centralina ha rilevato valori costantemente superiori a 190 microgrammi/metro cubo - scrive - Un dato emblematico che non ha bisogno di commenti, ma che impone profonde riflessioni ed azioni immediate. Queste foto, scattate da Rione Valle qualche giorno fa, mettono in evidenza uno dei fattori che, probabilmente, impatta di più sulla qualità dell’aria: gli impianti di riscaldamento domestici".

Le centraline di Avellino in quasi due mesi da inizio 2021, è già a 14 sforamenti su un massimo di 35 consentiti in un anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento