RetròGusti, alla pasticceria Ciotola il ritorno di Totò

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Grottaminarda
  • Quando
    Dal 03/03/2019 al 03/03/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

RetròGusti è un format che intende promuovere i luoghi, la storia, le tradizioni ed i prodotti d’eccellenza del territorio, attraverso degli incontri con personalità e professionisti provenienti dal mondo accademico, artistico, letterario, agroalimentare, enogastronomico e della medicina nutrizionale.

La neonata Associazione Culturale “Kathàros” si pone come obiettivo primario la divulgazione della cultura cinematografica e parallelamente con il format RetròGusti, alla luce degli elementi storici, culturali ed enogastronimici che costituiscono l’humus e l’identità territoriale di un’area specifica, cercherà di individuare quelle commistioni e collegamenti intertestuali con i quali ricomporre e rivisitare la tradizione, gli immaginari e la memoria collettiva di un luogo.

“RetròGusti trova il suo concept nell’analogia con il gusto.” - Afferma il promotore dell’iniziativa Antonio Cataruozzolo – “Così come un sapore, una nota che emerge in un secondo momento e che rende quello specifico prodotto indelebile nella memoria gustativa, allo stesso modo quella persistenza e sedimentazione la possiamo riscontrare nella memoria e nell’immaginario collettivo, con la condivisione di quelle storie ed esperienze della vita quotidiana, che nel momento del loro manifestarsi possono apparire di scarsa rilevanza come fenomeni comuni, ma che invece hanno resistito alle evanescenti mode, sensazioni e percezioni del presente divenendo storia, rendendo il passato l’oggetto di studio per guardare al futuro in un’ottica di politica e di sviluppo Glocal. “

Ogni evento vedrà la commistione tra cibo, cultura e territorio, intrecciando varie tematiche.

Per questo primo appuntamento denominato Il ritorno di Totò, patrocinato dal Comune di Grottaminarda, sarà dato risalto ai Giardini De Curtis di Grottaminarda, ed alla location in cui, secondo alcune fonti, Antonio De Curtis girò, nel 1960, delle scene per il film Signori si Nasce. Sarà un appuntamento di rievocazione storica e fenomenologica di Totò, con lo storico e critico del cinema ed ex Presidente della Film Commission Regione Campania, il professor Valerio Caprara, insieme a lui ci saranno Giuseppe Cozzolino, scrittore, saggista e docente tra i massimi studiosi di Totò, nonché la straordinaria presenza della nipote di Antonio De Curtis, Elena Anticoli De Curtis ed infine Paolo Speranza, curatore dei Quaderni di CinemaSud. Parallelamente sarà rievocato il leggendario piatto di spaghetti della scena di Miseria e Nobiltà, rivisitandolo in chiave locale, destrutturando la sua composizione presentando prodotti e produttori locali, di rigorosa filiera artigianale, quali: Antica Maccheroneria di Frigento, i Prodotti Biologici Petrilli di Flumeri e Terra Mater di Frigento. Saranno svelate le caratteristiche apparentemente semplici di un piatto di spaghetti al sugo, si conosceranno le proprietà della pasta, della salsa col “puleio” e dell’olio d’oliva grazie al contributo del biologo-nutrizionista Antonio Scoppettuolo, il quale esporrà i segreti per degustare al meglio questo pasto con un occhio sempre attento alla linea.

Dulcis in fundo a supporto ci saranno le aziende DolciTerre e Carmasciando, altri produttori d’eccellenza nel campo dei torroni e dei formaggi irpini, i quali offriranno una degustazione dei loro migliori prodotti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • #arivederlastoria: l'iniziativa social di "Dante per tutti" che parte dall'Irpinia

    • Gratis
    • dal 1 febbraio al 1 settembre 2021
    • #arivederlastoria
  • Giuseppe Camuncoli, da Spiderman a Star Wars: prorogata l’esposizione al Carcere Borbonico

    • dal 1 febbraio al 24 aprile 2021
    • Ex carcere Borbonico
  • A Montoro il primo campionato regionale "Tauras Trophy"

    • 18 aprile 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AvellinoToday è in caricamento