Hevia in concerto a Sentieri Mediterranei

SABATO 1 AGOSTO

Ore 20.00 Itineranti  LOUIS ARMSTRONG BAND DIXIELAND 

Ore 18.30 ANFITEATRO TORRE ANGIOINA SUMMONTE_AV

Paolo De Vito presenta “La vida es sueño”di Assuntina De Vito

Gianluca Marino – chitarre

Giuseppe Musto – pianoforte e violino

Salvatore Santaniello – sax e flauto

Ore 21.00 Arco San Nicola NANTISCIA

L’idea del gruppo e del suo percorso musicale affonda le radici nel concetto di strada, intesa come viaggio nella storia, nelle culture, nelle emozioni e nelle più disparate espressioni musicali, soprattutto di provenienza popolare, sfociando poi, nel meraviglioso universo della musica World. Per questa ragione e per rimarcare il collegamento con il territorio, hanno scelto il nome Nantiscia, anagramma della parola “Sannitica”. Due sono gli elementi fortemente caratterizzanti la formazione. Il primo è la Pedal Steel suonata da Ferdinando Ghidelli. La Steel è uno strumento proveniente dalla cultura americana del country, ma che ben si adatta a sonorità che vanno dal jazz al blues, dal medievale all’irlandese, dal classico al popolare. Il secondo è la voce di Annalisa Messina, il cui registro interpretativo contiene tutti i colori del popolare, dalle nenie più soavi alle fronne, che lei arricchisce con vocalizzi originali frutto della sua creatività e gusto musicale estremamente raffinato dal punto di vista artistico. Il duo, che vanta una ricca carriera artistica, costituisce il cuore del gruppo: Ferdinando compone le musiche e gli arrangiamenti, dei testi e delle melodie proposte da Annalisa.  La sezione ritmica è curata dal batterista Peppe Vertaldi, il cui curriculum spazia dalla musica pop/rock al popolare. Il contrabbasso è affidato a Donato Tartaglione, mentre le chitarre, sia classica che elettrica, sono affidate al giovanissimo e talentuoso Ubaldo Tartaglione. 

Ore 21.00 Scale SOLOADDUJE 

 Ore 21.30 Piazza Gelsi  MARCELLO COLASURDO 

Interprete della canzone tradizionale vesuviana e voce storica degli Zezi, di cui è stato componente per diciotto anni, è dal 1996 il leader dei Marcello Colasurdo Paranza. Numerose le sue collaborazioni dal vivo o in studio con i rappresentanti della musica popolare (o ad essa collegati) italiana, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare ai Modena City Ramblers; dagli Almamegretta ai 99 Posse; dalla Orchestra Popolare Campana a Daniele Sepe. 

Marcello Colasurdo è inoltre interprete autodidatta di cinema e teatro, lavorando per registi come Federico Fellini al cinema, e Mario Martone al teatro.

Ore 21.00 scale NADIA PEPE TRIO 

Ore 22.30 Piazza De Vito (Palco Wold)  DANIELE RONDA

HEVIA IN CONCERTO

È famoso per aver inventato, insieme ad altri, la "gaita MIDI", cioè una cornamusa elettronica con la quale suona abitualmente. A soli 4 anni ha avuto i primi contatti con la cornamusa, con l'aiuto di A. Fernandez, che gli ha insegnato lo stile tradizionale. Dal 1986 al 2001 è stato direttore della banda di cornamuse di Villaviciosa; nel 1992 ha vinto da solista il primo premio al Festival Interceltico di Lorient, in Bretagna. Nel 1998 ha pubblicato il primo album Tierra de nadie (uscito con il titolo No Man's Land in alcuni paesi) che solo in Spagna ha venduto 1.000.000 di copie, e nel quale si trova il suo pezzo più famoso, Busindre Reel. L'album verrà ripubblicato nel 1999 in un'edizione speciale con tre remix aggiuntivi. Nel 2000 è uscito il suo secondo album, Al otro lado (edito anche come Al otro llau o The Other Side), mentre il terzo album Étnico ma non troppo è del 2003. Nel 2007 è uscito l'album Obsessión.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Inaugura oggi il maxi supermercato Lidl

    • solo oggi
    • 25 febbraio 2021
  • #arivederlastoria: l'iniziativa social di "Dante per tutti" che parte dall'Irpinia

    • Gratis
    • dal 1 febbraio al 1 settembre 2021
    • #arivederlastoria
  • Giuseppe Camuncoli, da Spiderman a Star Wars: prorogata l’esposizione al Carcere Borbonico

    • dal 1 febbraio al 24 aprile 2021
    • Ex carcere Borbonico
  • Tutti per la parità, la Provincia di Avellino celebra l'8 marzo con un evento in streaming

    • 8 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AvellinoToday è in caricamento