Pensioni, chi ha diritto già oggi alla Quota 41

Intanto si complica il cammino della riforma: secondo le ultime indiscrezioni l'esecutivo sta valutando l'idea di portare la Quota 41 a Quota 42

Negli ultimi mesi si è parlato tanto della così detta Quota 41, uno dei "pilastri" - assieme alla Quota 100 - su cui Lega e M5s vorrebbero basare la nuova riforma delle pensioni. Ma come forse alcuni lettori sapranno, alcuni lavoratori hanno diritto già oggi ad andare in pensione con 41 anni di contributi versati, a prescindere dall'età. Si tratta dei così detti lavoratori precoci, coloro che hanno iniziato a lavorare prima del compimento dei 19 anni. 

Ultime notizie pensioni: chi ha diritto alla Quota 41

Come spiega l'INPS, da maggio 2017 i lavoratori interessati possono ottenere la pensione anticipata con 41 anni di contribuzione. Il beneficio riguarda allo stesso modo sia i lavoratori che le lavoratrice: a prescindere dal sesso, tutti i lavoratori precoci in possesso dei requisiti richiesti (che elenchiamo in basso), possono lasciare il lavoro dopo 41 anni di contributi versati. 

Dal 2019 cambiano le regole

Tale requisito è però soggetto al normale adeguamento alla speranza di vita, per cui a partire da gennaio 2019 i lavoratori precoci dovranno maturare 41 anni e 5 mesi di contributi se vorranno smettere di lavorare in anticipo rispetto agli altri lavoratori.

Chi può accedere al beneficio

Ma chi ha diritto alla Quota 41 già oggi? La condicio sine qua non per ottenere la pensione anticipata è di aver iniziato a lavorare prima dei 19 anni di età. Ma ci sono dei paletti: al lavoratore è richiesto di aver versato almeno dodici mesi di contributi per periodi di lavoro effettivo (anche non continuativi) svolti prima del compimento del 19° anno di età . 

Quota 41 o Quota 42? Le ultime notizie sulla riforma delle pensioni

Quanto alla riforma promessa dal governo giallo-verde non è chiaro in che modo le cose possano cambiare per i pensionati. Secondo le ultime stime dell'Inps la quota 41 aggiunta alla quota 100 potrebbe costare anche 18 miliardi a regime. Per questo motivo - secondo le ultime indiscrezioni - l'esecutivo starebbe anche valutando l'idea di portare la quota 41 a quota 42. Anche sui tempi regna l'incertezza: stando alle ultime notizie la Quota 41 (o 41) non sarà introdotta prima del 2020. 

Leggi la notizia su Today 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

  • Violenta aggressione ad Avellino, dipendente di un bar finisce all'ospedale

  • Sole 365 inaugura ad Avellino, ecco le posizioni di lavoro aperte

  • Incidente mortale, il dolore degli amici di Emanuele

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento