Cisl IrpiniaSannio, Melchionna: "Lavoro, opera compiuta dall'uomo"

La Cisl IrpiniaSannio, unitamente alla Coldiretti di Benevento e l’Arcidiocesi di Benevento Pastorale affari sociali e del lavoro, hanno organizzato un momento di confronto e di riflessione in occasione della festa del ’Lavoro del 1 Maggio

La Cisl IrpiniaSannio, unitamente alla Coldiretti di Benevento e l’Arcidiocesi di Benevento Pastorale affari sociali e del lavoro, hanno organizzato un momento di confronto e di riflessione in occasione della festa del ’Lavoro del 1 Maggio’, nel capoluogo sannita, presso Biblioteca Provinciale di C.so Garibaldi , dal titolo ‘Senza Lavoro non c’è Dignità’ con  la partecipazione di Ettore Rossi Direttore pastorale del lavoro diocesi di Benevento, Gennaro Masiello direttore Coldiretti Benevento e Mario Melchionna Segretario Generale Cisl IrpiniaSannio. Le conclusioni di questo momento d’incontro sono affidate a S.E. Mons. Andrea Mugione Arcivescovo Diocesi di Benevento. 

“Con la parola lavoro -afferma Mario Melchionna- viene indicata ogni opera compiuta dall'uomo, indipendentemente dalle sue caratteristiche e dalle circostanze, cioè ogni attività umana che si può e si deve riconoscere come lavoro in mezzo a tutta la ricchezza delle azioni, delle quali l'uomo è capace ed alle quali è predisposto dalla sua stessa natura. Se il lavoro è un obbligo, cioè un dovere, al tempo stesso esso è anche una sorgente di diritti da parte del lavoratore. I diritti umani che scaturiscono dal lavoro rientrano precisamente nel più vasto contesto di quei fondamentali diritti della persona. Si deve prima di tutto rivolgere l'attenzione ad un problema fondamentale: il problema di avere un lavoro, cioè, in altre parole, del problema di un'occupazione! Qui acquista maggiore valenza il ruolo delle Organizzazioni Sindacali. Parlando della tutela dei giusti diritti degli uomini e del lavoro a seconda delle singole professioni. In primis tutela della dignità stessa dell’uomo attraverso l'operato delle stesse Organizzazioni Sindacali, e ciò anche nel loro impegno di carattere istruttivo, educativo e di promozione dell'auto-educazione.

La Cisl IrpiniaSannio con i circa 70mila iscritti, cresce e conferma la sua natura di confederazione di sindacati basata su principi di libertà, giustizia, partecipazione, responsabilità, apertura al nuovo, autonomia, e fedele ai valori del cattolicesimo democratico e del riformismo laico. Con le nostre strutture federative o territoriali, siamo presenti in ogni categoria, in ogni luogo di lavoro, in ogni comunità regionale o locale. Forte dell'idea che la dimensione sociale viene prima di quella politica ed è da questa autonoma, la Cisl è impegnata ad oggi, in un grande cambiamento organizzativo, il cui obiettivo è quello di essere sempre più decisiva con i suoi organismi che svolgono attività di contrattazione, concertazione, proselitismo soprattutto grazie alla partecipazione diretta dei lavoratori. La Cisl IrpiniaSannio è da sempre impegnata in Irpinia e nel Sannio garantendo quotidianamente i diritti dei lavoratori, delle donne, dei giovani, dei pensionati e degli stessi immigrati che di recente si trovano a vivere in condizioni estreme nel nostro Paese, almeno per chi sopravvive ai famosi viaggi ‘verso la morte’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La crisi e la mancanza di giustizia e di garanzie generano profondo sconforto nella gente comune, la stessa gente che non arriva a fine mese. Per questo la Cisl attraverso le sue strutture e i suoi molteplici servizi cerca di soddisfare i bisogni della nostra comunità. Siamo convinti che attraverso la sinergia e la collaborazione tra le Parti Sociali, Datoriali, le Istituzioni, la Politica e le diverse Associazioni presenti sul nostro territorio si possano dare risposte concrete in termini di sviluppo e quindi di occupazione, restituendo il lavoro e quindi la dignità alla nostra terra e ai suoi cittadini”. La Cisl IrpiniaSannio già da diverso tempo si fa promotrice di questo modello di pensiero e si augura di poter raggiungere il medesimo obiettivo ‘quello del bene comune’ in Irpinia e nel Sannio, obiettivo che sicuramente sarà condiviso da tutti gli attori principali presenti sul nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca blocca la consegna di dolci e pizze anche a panifici e alimentari

  • Coronavirus, uno studio rivela: "Campania fuori dall'emergenza entro il 20 aprile"

  • Bonus 600 euro, si parte il primo aprile: l'Inps spiega come averlo

  • Come sostituire il lievito per dolci e avere torte alte e soffici

  • Altro dramma per la famiglia Caso: morto il padre del podista suicida

  • Caratteristiche dei pazienti deceduti per COVID-19, l'analisi dell'Istituto Superiore di Sanità

Torna su
AvellinoToday è in caricamento