menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri forestali sequestrano un richiamo acustico per la cattura di uccelli

Violazioni alle norme in materia venatoria

I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, nell’ambito di servizi finalizzati al controllo dell’attività venatoria svolti all’interno della perimetrazione del Parco Regionale del Monte Partenio, hanno rinvenuto, in agro del Comune di Summonte, un richiamo acustico costituito da un amplificatore audio, alimentato da una batteria per auto, con lettore usb ed annessa chiavetta contenente dei file audio riproducenti il verso della quaglia. Tale congegno, utilizzato per la cattura di avifauna protetta, risulta vietato dalla normativa vigente. L’apparecchiatura è stata sottoposta a sequestro e, configurandosi la violazione alle “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio” previste dalla Legge 157/1992, è stata notiziata la Procura della Repubblica di Avellino del reato commesso da parte di ignoti. Sono in corso indagini tese all’individuazione dei responsabili. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento