menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vincenzo Pastore indagato per truffa aggravata

L'inchiesta si riferisce in particolare alla costituzione di una società ad hoc per la gestione del patrimonio immobiliare della Lega costituito in realtà ad un solo immobile dove ha sede la Lega nella zona di Sant'Anna alle Paludi a Napoli.

Una tegola giudiziaria si abbatte sul mondo del calcio dilettantistico campano. Vincenzo Pastore, presidente del Comitato regionale Campania della Lega nazionale dilettanti ed ex segretario regionale della Federazione calcio Campania è indagato nell'ambito di una inchiesta della procura di Napoli riguardante presunte irregolarità nella gestione del patrimonio immobiliare. Il pm Giancarlo Novelli, titolare dell'indagine, ipotizza il reato di truffa aggravata.

L'inchiesta si riferisce in particolare alla costituzione di una società ad hoc per la gestione del patrimonio immobiliare della Lega costituito in realtà ad un solo immobile dove ha sede la Lega nella zona di Sant'Anna alle Paludi a Napoli.

Tale società avrebbe erogato a Pastore, in qualità di dipendente 222mila euro, somma che secondo gli accertamenti della guardia di finanza, rappresenta il triplo dei ricavi della gestione dell'immobile. Il caso salì alla ribalta nazionale dopo una inchiesta della trasmissione Report di RaiTre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento