menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sfiorata a Laceno: si lancia con lo slittino su pista senza neve

Un annoso problema che si trascina da tempo ma che non trova soluzione

Senza neve, giù in bob sul pistone a valle di Laceno, un uomo ha rischiato seriamente la vita a causa di una sua grave imprudenza. Per prendere maggiore velocità è salito a piedi sulla parte alta della pista e si è lanciato. Durante la corsa il bob si è capovolto e l’uomo, rovinosamente, è finito sul fondo duro del terreno. Ha riportato la frattura di una vertebra lombare. E’ stato subito soccorso dai, carabinieri e forestali presenti sulla località sciistica. E’ arrivata anche l’autoambulanza del 118.

Eppure ieri, tutti i noleggiatori (tranne un solo esercizio), avevano evitato di fittare i bob proprio perché la parte bassa della montagna era priva di neve ma dove anche in buone condizioni di innevamento è assolutamente vietato entrare con bob e slittini. Un annoso problema che si trascina da tempo ma che non trova soluzione. Il lavoro delle forze dell’ordine, dei gestori degli impianti di risalita, che continuamente avvertono del divieto, non viene ascoltato dai turisti.  

Il direttore tecnico dell’area sciabile del Laceno, Pietro Pagnini, ha sollecitato da più di due settimane anche la Prefettura: “Da anni in questa stazione sciistica non vengono osservate le più elementari norme riguardanti la sicurezza, tra l’altro previste dalla L 363/2003. In particolare vengono tollerati comportamenti che mettono in pericolo l’incolumità sia degli sciatori sia dei viaggiatori presenti all’interno dell’area sciabile del Laceno. Tali utenti,  vengono frequentemente investiti da coloro che svolgono “allo stato brado” attività con bob e slittini sulle piste da sci”.

Il direttore ci spiega inoltre: “Premesso che all’interno dell’area non esistono piste riservate ed attrezzate per tale attività, considerato che sia l’attuale sia le passate Amministrazioni Comunali competenti in materia, non hanno mai attuato ordinanze per regolamentare tale disciplina, siamo costretti a sopportare soprusi e subirne i danni economici e penali scaturiti, con la compiacenza delle amministrazioni comunali, funzionari e istituzioni interessate. Oltre il danno anche la beffa. Coloro i quali incorrono in incidenti si rivalgono sistematicamente sul concessionario, sul gestore e sui tecnici incaricati alla sicurezza dell’area, con evidenti richieste di risarcimento del danno subito. Questo non è giusto e non è più tollerabile”.

L’allarme è stato lanciato tempo fa. Per evitare seri rischi alla incolumità dei turisti basterebbe una ordinanza del Comune di Bagnoli Irpino nel vietare il noleggio dei bob e slittini oppure individuare un'area apposita. L’intera area sciabile del Laceno non ha piste dedicate a slittini e bob e l’imprudenza la fa da padrone. E la tragedia è sempre dietro l’angolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento