Minacciò un ufficiale, chiuse le indagini per un tifoso dell'Avellino

La vicenda è relativa al triangolare “Memorial Taccone” svoltosi nel 2014

Nella giornata di ieri si sono chiuse le indagini per il 50enne tifoso dell'Avellino accusato di minacce a pubblico ufficiale. La vicenda è relativa al triangolare “Memorial Taccone” che, nel 2014, aveva visto impegnati gli irpini con il Parma e il Bordeaux.   

L'imputato aveva avuto un alterco con l'addetto all'ingresso:  

"Ti vengo a prendere fino a casa!", queste sono state le parole rivolte all'addetto al controllo dei biglietti all'ingresso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tifoso, difeso dall'avvocato Fabio Tulimiero, avrà a disposizione una ventina di giorni per chiedere di essere ascoltato, consegnare le sue memorie difensive e, quindi, cercare di chiarire la propria posizione. Il pm, Roberto Patscot, dovrà decidere se richiedere il rinvio a giudizio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè: titolare positivo in ospedale

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Claudio Rosa, Capo Ufficio Comando Del Provinciale dei Carabinieri di Avellino, promosso Tenente Colonnello

  • Cgil: alla scuola elementare Palatucci, un provvedimento assurdo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento