menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione sul bus: "Stai calmo! Io sono della Libia!"

Tutto è accaduto a causa di un biglietto già timbrato

Intorno alle ore 11, sul bus Napoli-Avellino, si sono vissuti momenti di tensione quando un passeggero di origine libica (per sua stessa ammissione) ha dato in escandescenze a causa del biglietto, che risultava già timbrato.

L’uomo ha protratto le sue proteste per circa venti minuti prima che il compagno acquistasse un nuovo biglietto. L’autista del mezzo, infatti, gli faceva notare che il titolo di viaggio era stato obliterato, la prima volta, il 20 dicembre 2017; era, quindi, ampiamente scaduto. Avrebbe potuto risolversi tutto con una semplice incomprensione ma l’individuo, prima di essere accompagnato al posto dall’amico, c’ha tenuto a minacciare pesantemente l’autista del  bus:

“Vedi di rimanere calmo! Perché io non sono italiano, io sono della Libia! Vedi di rimanere calmo!”

Per la cronaca: l’autista del mezzo non avrebbe potuto essere più calmo di così, l’unico agitato era lui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, altri due decessi al "Frangipane"

  • Cronaca

    Bambino positivo al Covid-19, scuola chiusa a Cervinara

  • Cronaca

    Sversamento illecito di acque reflue in un fondo agricolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento