rotate-mobile
Cronaca

Tatuaggi irregolari fatti in cucina, Luca Abete porta alla luce l'attività abusiva

L'inviato avellinese di Striscia la Notizia ha documentato la fiorente attività di tatuatori abusivi che hanno operato anche durante il periodo di lookdown

Dopo aver documentato la fiorente attività di tatuatori abusivi che hanno operato anche durante il periodo di lookdown, Luca Abete ne ha scovato uno che addirittura effettua tatuaggi tra pentole e posate nella cucina di casa sua in provincia di Napoli, senza rispettare alcuna norma di sicurezza né fiscale.

Ecco quanto dichiarato dall'inviato avellinese di Striscia la Notizia: 

"In cucina, sotto alla cappa, vuoi vedere che qualche TATUAGGIO ci scappa?  Ebbene si, ci hanno segnalato questo tatuatore davvero originale: opera a casa sua, tra pentole e forchette, davanti al forno, insomma... in CUCINA! Non si è fermato neanche durante la QUARANTENA e, non avendo spese o tasse da pagare, pratica prezzi bassissimi e fa CONCORRENZA SLEALE ai tanti TATUATORI REGOLARI di Napoli!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tatuaggi irregolari fatti in cucina, Luca Abete porta alla luce l'attività abusiva

AvellinoToday è in caricamento