Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Montemiletto, striscione shock contro il Black Lives Matter: "Ci si inginocchia solo davanti a Dio e alla patria"

L'amministrazione comunale ha provveduto subito alla rimozione dello striscione, apparso ieri sera. Della Pia (PRC): "Irpinia antirazzista, Montemiletto sia d'esempio"

Un messaggio shock quello apparso su uno striscione esposto a Montemiletto nella serata di ieri. "Ci si inginocchia soltanto davanti a Dio e alla patria", recita lo stesso striscione, con chiaro riferimento al Black Lives Matter, movimento nato nel 2012 e diffusosi, in larga scala, dagli Stati Uniti d'America, in tutto il mondo, dopo l'uccisione dell'afroamericano George Floyd avvenuta nella primavera del 2020.

Un messaggio dai contorni troppo estremisti per essere tollerato, tant'è che l'amministrazione comunale di Montemiletto, subito dopo aver appreso la notizia, ha provveduto alla rimozione immediata dello striscione.

Della Pia: "Invitiamo tutta l'Irpinia a condannare tali azioni"

L'episodio non è passato inosservato alla comunità politica avellinese. Tony Della Pia, segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista, ha commentato così la vicenda: "Il 23 febbraio del 2012 un poliziotto americano, George Zimmerman ,spara e uccide il diciassettenne afroamericano Trayvon Martin, alla fine del processo l'agente viene assolto ,da allora sui social media compare l'hashtag #blacklivesmatter " le vite dei neri contano" che in seguito diviene lo slogan del movimento attivista americano che lotta in difesa della popolazione afro-americana oggetto di discriminazioni e abusi da parte delle forze di polizia del sistema giudiziario degli Stati Uniti . Il movimento B.L.M., che comunque si richiama a gesta e lotte storiche ha avuto una rinnovata visibilità mediatica nella primavera del 2020, ovvero dopo che nel maggio di quell'anno a Minneapolis un agente di polizia uccide George Floyd tenendogli premuto il ginocchio sul collo mentre la vittima pronunciava le sue ultime parole :" l can't breathe" ,"non riesco a respirare" . Dopo l'omicidio negli Stati Uniti e nel mondo il movimento antirazzista ha riacceso i riflettori sul problema delle discriminazioni razziali, con lotte popolari e atti simbolici come quello chiesto alle squadre di calcio impegnare nel campionato europeo ,ovvero di inginocchiarsi in segno di solidarietà prima dell'inizio di ogni partita. L'equivoca posizione assunta dalla nazionale Italiana , ha aperto un discreto dibattito nel nostro Paese che, come spesso accade divide tra pro e contro ,fin qui e' tutto legittimo , l'elemento non secondario e inaccettabile e che in questo contesto riemergono pulsioni nazionaliste, reazionarie e fasciste. Lo striscione comparso a Montemiletto e' parte integrante di questo clima , settori minoritari e nostalgici di una epoca sconfitta dalla storia , stimolati dal clima creatosi si sentono legittimati a diffondere parole d'ordine ignoranti e discriminatorie. Noi chiediamo all'amministrazione e a tutto il consiglio comunale di Montemiletto di reagire con ferma determinazione , condannando il fatto, rimuovendo lo scempio esposto e approvando un ordine del giorno nel quale si dichiara la cittadina irpina "antifascista e antirazzista "; nel contempo invitiamo l'Irpinia tutta a rifiutare e condannare tali azioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montemiletto, striscione shock contro il Black Lives Matter: "Ci si inginocchia solo davanti a Dio e alla patria"

AvellinoToday è in caricamento