Strage del bus, salta l'udienza davanti alla Corte d'Appello

Un difetto di forma ha ostacolato la celebrazione dell'inizio del processo

Salta la prima udienza del processo di secondo grado sulla strage del bus di Acqualonga. La Procura di Avellino, in sostanza, ha chiesto di rivedere le condanne e le assoluzioni pronunciate in primo grado per alcuni dei 15 imputati, ma per un difetto di forma 'udienza dinanzi alla Corte d'Appello di Napoli non è stata celebrata. Tra gli imputati, ricordiamo, compare anche l'ex ad di Autostrade Giovanni Castellucci (coinvolto anche nell'inchiesta per il crollo del Ponte Morandi), oggi in guerra con la stessa azienda per la buonuscita sospesa.

Tornando al ricorso in Appello, non appare quello a carico di Vittorio Saulino, funzionario della Motorizzazione Civile d Napoli che in primo grado, meno di un anno fa, riuscì a dimostrare di non aver falsificato nessun documento, inerente alla revisione del bus precipitato nel viadotto e che ha causato la morte di 40 persone. In primo grado, per Castellucci e gli altri, funzionari la Procura aveva chiesto 10 anni di reclusione, ma il giudice monocratico Luigi Buono sentenziò condanne meno aspre: 6 anni di reclusione per i dirigenti Nicola Spadavecchia e Gianluca De Franceschi; 5 anni per Michele Renzi, Paolo Berti, Bruno Gerardi e Gianni Marrone; 12 anni per il proprietario del bus Gennaro Lametta che nell'occasione perse anche il fratello (che guidava il bus); 9 anni per la funzionaria della Motorizzazione Civile di Napoli Antonietta Ceriola che, dopo l'incidente, avrebbe falsificato e retrodatato la revisione del mezzo.

Secondo la Procura il mezzo di Lametta non era a norma, tanto che il sistema frenante cedette di botto poco prima dell'arrivo presso il viadotto. Il resto lo avrebbero fatto le barriere protettive dello stesso viadotto che non hanno retto (per un cattivo stato di salute, riconduvìcibile ad una mancata manutenzione) all'urto con il bus, poi precipitato per 25 metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 194 i positivi di oggi: altri 38 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

Torna su
AvellinoToday è in caricamento